martedì 7 aprile - Aggiornato alle 18:03

Il Mosap incontra il questore Massucci: «Serve un posto di polizia anche a Narni»

Il sindacato degli agenti: «A Terni età media è di 49 anni, c’è bisogno di rinforzi e ricambi per garantire sicurezza»

«Durante l’incontro con il questore di Terni abbiamo evidenziato la necessità di predisporre un posto di polizia nella città di Narni, importante centro turistico e culturale, sede di facoltà universitarie, polo industriale non indifferente e candidata ad ospitare un grande parco divertimenti»’. Lo hanno dichiarato, dopo l’incontro con il questore Roberto Massucci, Fabio Conestà e Roberto Fioramonti, rispettivamente segretario generale e segretario nazionale del sindacato di polizia, Mosap.

Organico Con il questore di Terni, inoltre, è stato richiesto un aumento di organico di uomini e mezzi «per poi essere utilizzati anche in provincia perché un significativo incremento di uomini vuol dire più sicurezza non solo in città ma su tutto il territorio ternano. Inoltre – hanno sottolineato Conestà e Fioramonti – non dimentichiamo che Terni ospita una delle più importanti acciaierie in Italia che occupa migliaia di lavoratori»’. Ecco perché, fanno presente i due sindacalisti, «la realtà ternana merita una attenzione particolare da parte del Viminale che auspichiamo si traduca nell’invio di un numero di agenti adeguato. Anche perché l’età media dei poliziotti a Terni è di 49 anni e c’è bisogno di rinforzi e ricambi». Oltre a Conestà e Fioramonti erano presenti per il Mosap, il segretario provinciale di Terni, Leonardo Raggi e i due vice, Andrea Antonelli e Gianluca Rossi.

I commenti sono chiusi.