Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 7 febbraio - Aggiornato alle 12:41

Il legale di Cancellotti: «Nessun appalto fittizio né fatture inesistenti»

L’avvocato Marco Baldassarri: i miei clienti coinvolti in un’inchiesta complessa di cui però sono estranei

«In relazione all’inchiesta della Procura della Repubblica di Perugia che negli scorsi giorni ha avuto ampio risalto la società Cancellotti e, per essa, i miei assistiti Francesco Cancellotti e Maurizio Mariotti, intendono contestare fermamente le accuse mosse loro e quanto diffuso sia dagli organi di stampa che televisivi». È quanto scrive in una nota l’avvocato Marco Baldassarri, secondo cui «nessuno dei reati contestati sulla base dell’ordinanza cautelare sussiste perché tutti i rapporti attenzionati dalla Procura inquirente sono perfettamente regolari e rispettosi delle leggi». Il legale sostiene che «non vi è alcun appalto fittizio e non vi è utilizzazione di fatture per prestazioni inesistenti. I fatti di cui all’ipotesi accusatoria sono già stati da tempo contestati dall’Ispettorato del lavoro con accertamenti contro i quali la Cancellotti ha proposto ricorsi amministrativi e giudiziari».

INDAGATI IL FIGLIO E L’AD DEL COLOSSO DEI CALCESTRUZZI

«È paradossale – prosegue il comunicato – che l’Ispettorato contesti la contravvenzione di somministrazione di manodopera, per cui pende altro procedimento in Procura e che prevede l’effettività delle prestazioni dell’appaltatore, in totale conflitto con le accuse oggi mosse per cui vi sarebbero fatture false, cioè emesse per prestazioni oggettivamente inesistenti. Quel che è certo – secondo la ricostruzione dell’avvocato Baldassarri – è che i miei assistiti sono stati coinvolti in una inchiesta pur complessa, ma che li vede totalmente estranei e innocenti rispetto alle ipotesi accusatorie. La Cancellotti è azienda che fa parte, a buon diritto, del meglio dell’imprenditoria umbra e che subisce oggi gravi danni dalla vicenda giudiziaria che la vede ingiustamente coinvolta e dal clamore mediatico che dà risalto alle sole figure dei miei assistiti in quanto persone ben conosciute nel contesto locale e non soltanto».

I commenti sono chiusi.