giovedì 13 dicembre - Aggiornato alle 14:07

Gubbio-Rimini, tifoso sputa e prende a schiaffi giocatore della sua squadra: Daspo di 2 anni

Identificato con le telecamere un ultrà riminese dopo la sconfitta per 3 a 0 del 4 novembre scorso durante la contestazione

Il questore di Perugia ha disposto il divieto di accesso in luoghi in cui si svolgono manifestazioni sportive a carico di un tifoso riminese per due anni. Il provvedimento fa seguito all’indagine della Digos perugina a seguito dei fatti accaduti in occasione della partita di calcio Gubbio-Rimini, lo sorso 4 novembre allo stadio “Barbetti”.

Sputo e schiaffo Al termine della gara, finita 3 a 0 per il Gubbio, il Rimini ha subito una dura contestazione da parte della propria tifoseria. I giocatori si sono comunque avvicinati al settore dei tifosi ospiti, dove erano presenti circa 150 sostenitori. Un ultrà, dopo aver scavalcato una balaustra attraverso la recinzione, è riuscito a sputare addosso a un giocatore e a colpirlo al volto con uno schiaffo. La scena è passata sostanzialmente inosservata, ma non è sfuggita ai poliziotti di servizio allo stadio che hanno voluto approfondire l’accaduto tramite le immagini estrapolate dalle telecamere dell’impianto, con l’ausilio di personale della Scientifica. I fotogrammi hanno incastrato il tifoso, che è stato identificato. Ora per lui scatta il Daspo.

I commenti sono chiusi.