Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 24 settembre - Aggiornato alle 17:29

Generale di brigata Antonio Bandiera nuovo comandante regionale dell’Arma

Arriva dallo Stato Maggiore, ma ha trascorso gli anni Novanta nel Ros di Napoli e poi ha comandato l’Arma a Ostia

Il generale di brigata Antonio Bandiera è il nuovo comandante regionale dell’Arma. Cambio al vertice dell’Arma in Umbria dove, martedì mattina a Perugia, in forma ristretta causa prescrizioni anti Covid, è avvenuto l’avvicendamento tra i due alti ufficiale, con il parigrado Massimiliano Della Gala che lascia la regione dopo tre anni per andare a ricoprire l’incarico di Direttore del Primo servizio dell’Ufficio Coordinamento e Pianificazione delle forze di polizia al ministero dell’Interno.

Della Gala, di fronte alle massime autorità amministrative e giudiziarie dell’Umbria, oltreché di una rappresentanza dei carabinieri in servizio nel territorio, ha passato il testimone al generale Bandiera, 54 anni, originario di Palestrina (Roma), che arriva dal centro Alti studi Difesa dove ricopriva l’incarico di vicedirettore dell’Istituto superiore di Stato Maggiore interforze dopo molti incarichi operativi. Il neo comandante della Legione Umbria, sposato con l’avvocatessa Nicolina Ferrara e papà di Luigi, ha prestato servizio per tutti gli anni Novanta alla sezione Anticrimine del Ros (Raggruppamento operativo speciale) di Napoli, per poi approdare a Ostia come comandante di Compagnia e dal 2005 essere assegnato allo Stato Maggiore della Difesa. Tra gli incarichi anche quello di comandante della Scuola allievi carabinieri di Benevento e di docente titolare della cattedra di Tecniche investigative nella Scuola ufficiali.

I commenti sono chiusi.