martedì 19 marzo - Aggiornato alle 11:42

Furto nello studio legale dell’avvocato di Diego Anemone. Cimato: sparito un computer

Perugia, i ladri hanno sfondato il vetro della sala riunioni e messo a soqquadro l’ufficio in via Gallenga. A terra libri, fascicoli e documenti

L'avvocato Claudio Cimato

di En.Ber.

Furto nello studio legale dell’avvocato Claudio Cimato. I ladri hanno messo a soqquadro i locali dopo aver sfondato la finestra del primo piano e hanno portato via un computer. L’inventario, però, non è ancora completato. Sull’episodio sono in corso le indagini della polizia: gli agenti della squadra volante e della Scientifica hanno effettuato stamani un primo sopralluogo. Le attenzioni degli investigatori si concentrano su un’impronta rinvenuta sull’inferriata del balcone di via Romeo Gallenga in linea d’aria a poche decine di metri dalla questura di Perugia. A dare l’allarme è stato proprio Cimato, stamani, quando, dopo essere entrato nello studio, ha notato fascicoli a terra insieme a numerosi documenti, borse e libri. C’erano le luci accese e ciò lascia immaginare che i ladri (o il ladro) siano entrati in azione durante la notte passando dalla finestra della sala riunioni. Un contributo importante alle indagini potrebbe arrivare dai filmati delle telecamere del condominio. L’ultimo ad entrare nello studio legale con le chiavi, prima di stamani, lo aveva fatto domenica 31 dicembre. Nel corso del tempo Cimato, di origini calabresi, ha difeso tra gli altri il costruttore romano della ‘Cricca’ Diego Anemone, Daria Bignardi e Antonio Ricci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.