martedì 28 marzo - Aggiornato alle 08:19

Furto e fuga in pochi istanti, poi cade in trappola: ha anche un tentato omicidio alle spalle. Per lui una denuncia

Lo temerebbe qualunque cassiere al supermercato per la rapidità con cui porta a segno i suoi colpi: la stessa che impiega per ritornare sul bersaglio

Foto Archivio

Lo temerebbe qualunque cassiere al supermercato per la rapidità con cui porta a segno i suoi colpi: la stessa che impiega per ritornare sul bersaglio.

Ecco come è andata E’ venerdì mattina quando un palestinese di 26 anni entra in un supermercato di Prepo, a Perugia. Pochi istanti di distrazione della cassiere e lui è già fuori, in fuga, con duecento euro in taca. La descrizione del suo profilo e le immagini delle telecamere di videosorveglianza forniranno ai poliziotti l’identikit dell’uomo.

I particolari Che appena il giorno dopo è nuovamente sul luogo preferito per portare a segno i suoi colpi. Questa volta qualche quartiere più in là. Siamo a Settevalli e l’uomo è adocchiato dai poliziotti. Accortosi di averli alle costole se la da a gambe. I suoi 26 anni gli hanno restituito l’esperienza sufficiente per avvertire il pericolo, ma non quella per evitarlo. Infatti i poliziotti hanno individuato di punti dove appostarsi convinti che sarebbe ritornato a provarci. Detto, fatto. Questa volta però è in trappola. In tasca ha un coltellino e un cellulare che risulterà rubato la mattina stessa. Dalle ulteriori indagini oltre a risultare i numerosi furti e reati per droga risulta anche un tentato omicidio. Si becca l’ennesima denuncia.

 

  • massimo

    ma per metterli in galera devono fare una strage???