Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 16 gennaio - Aggiornato alle 19:19

Forzano la porta della sacrestia e rubano oggetti sacri, poi li buttano nel fiume

Indagini in corso per risalire agli autori del furto, ma recuperata tutta la refurtiva

Forzano la porta della sacrestia e rubano oggetti liturgici, poi li buttano nel fiume. Sono in corso le indagini da parte dei poliziotti di Città di Castello sul furto avvenuto domenica scorsa all’interno della chiesa di San Lorenzo in Lerchi. Qui, infatti, i ladri con un attrezzo metallico sono riusciti ad aprire la porta che separa la chiesa dalla sacrestia. Una volta dentro si sono impossessati di oggetti sacri e sono fuggiti. Il bottino, però, è stato avvistato da un cittadino durante una passeggiata, che ha notato vari oggetti nella scarpata del fiume Scatorbia e ha chiamato la polizia. Gli agenti intervenuti sul posto hanno quindi recuperato i manufatti, che sono antichi e lavorati, e in breve il parroco li ha riconosciuti come quelli spariti dalla sacrestia. A lui, quindi, sono stati riconsegnati, mentre vanno avanti le indagini per tentare di identificare i ladri.

I commenti sono chiusi.