giovedì 17 agosto - Aggiornato alle 13:38

Foligno, senza biglietto insulta il capotreno e mente alla polizia: 30enne denunciato

Il convoglio ha anche accumulato 20 minuti di ritardo per permettere agli agenti di identificare l’operaio

Commette quattro reati in venti minuti e fa partire in ritardo il treno per non aver fatto il biglietto. E’ stato denunciato dalla polizia ferroviaria di Foligno, il trentenne operaio che nei giorni scorsi ha tentato di viaggiare senza pagare il ticket. L’uomo di nazionalità nigeriana e residente nel comprensorio è salito su un convoglio in partenza dalla stazione di Foligno dove sono stati subito avviati i controlli del capotreno. L’operaio senza biglietto si è inizialmente rifiutato di fornire le proprie generalità per verbalizzare la sanzione, dopodiché avrebbe insultato il capotreno. Sul convoglio sono quindi intervenuti gli agenti della polizia ferroviaria a cui il trentenne ha deciso di fornire false generalità, come emerso dagli accertamenti successivi compiuti a bordo, che hanno causato venti minuti di ritardo. L’uomo è stato quindi denunciato per rifiuto di fornire le generalità, oltraggio a pubblico ufficiale per gli insulti al capotreno, interruzione di pubblico servizio e false attestazioni a pubblico ufficiale.