martedì 22 gennaio - Aggiornato alle 01:06

Foligno, identificati e denunciati i ladri che hanno speronato i carabinieri

Sono un 40enne e un 20enne della zona: oltre al furto risponderanno di resistenza e danneggiamento aggravato

Carabinieri al lavoro (foto ©Fabrizio Troccoli)

di Iv. Por.

Erano sfuggiti dopo un inseguimento rocambolesco, ma non hanno fatto tanta strada. I carabinieri di Foligno sono riusciti in due giorni a identificare e denunciare un 40enne e un ragazzo di meno di 20 anni, italiani e residenti in zona con le accuse di furto aggravato, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Nei loro confronti anche contravvenzioni al codice della strada per circa 5 mila euro.

Inseguimento e speronamento I militari comandati dal capitano Angelo Zizzi erano sulle tracce della Opel Corsa scura e non è stato difficile risalire a martedì pomeriggio vi era a bordo.  I due ladri erano stati sorpresi dopo aver commesso un furto ai danni del conducente di un camion fermo sul ciglio della strada in via Ferrero, a Foligno. Una pattuglia del Radiomobile ha cercato di bloccarli, dando vita a un inseguimento durato una ventina di minuti, nel corso dei quali i militari sono stati speronati con almeno due contatti tra le vetture. Alla fine, l’auto di servizio si è fermata per i danni riportati. Nessuno si è ferito, anche se i ladri hanno messo in atto manovre molto rischiose lungo vie abitate e trafficate, come via Chiesa, nella zona di Borroni e oltre, fino al confine con Montefalco.

I commenti sono chiusi.