sabato 20 ottobre - Aggiornato alle 08:23

Foligno, famiglia intossicata dal monossido: grave il padre e i due figli piccoli

Dramma in centro storico: scaldavano la camera con un braciere, nell’appartamento ossigeno al 20%

Un operatore del 118 (foto archivio Fabrizi)

di Chiara Fabrizi 

Famiglia con due figli piccoli intossicata dal monossido di carbonio. Sono stati trasferiti in ambulanza nella camera iperbarica di Fano il padre e i due figlioletti di cinque anni e di circa dodici mesi, soccorsi dagli operatori sanitari del 118. Le loro condizioni intorno alla mezzanotte risultavano molto gravi. Il papà e due bambini, dopo essersi sottoposti alla terapia nella camera iperbarica, sono stati trasferiti di nuovo a Foligno dove sono ricoverati sempre in gravi condizioni. La mamma era invece fuori casa e non è rimasta intossicata.

Famiglia con due figli piccoli intossicata dal monossido In base a quanto fin qui ricostruito i tre sarebbero rimasti intossicati all’interno della loro abitazione in via del Reclusorio, nel cuore del centro storico. I pompieri intervenuti sul posto hanno rilevato con la strumentazione un’elevata concentrazione di monossido di carbonio, mentre il livello di ossigeno era al 20 per cento, bassissimo. Secondo quanto riferito, nell’unica camera da letto in cui dormivano è stata rinvenuta a terra una padella con del carbone, una sorta di braciere con cui la famiglia evidentemente si scaldava.

Braciere per scaldare la camera Nel piccolo appartamento anche una cucina, su cui sono in corso accertamenti per verificarne le condizioni di sicurezza. Il padre è un uomo di nazionalità nigeriana, mentre il figlio di cinque anni risulta nato in Libia e il più piccolo a Foligno: una famiglia di migranti che viveva in città da almeno un anno, ossia da quando il più piccolo è venuto al mondo. Sulle condizioni delle immobile, che non è di proprietà della famiglia intossicata, hanno già avviato tutti gli accertamenti del caso i carabinieri di Foligno, anche loro intervenuti sul posto.

@chilodice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.