martedì 25 giugno - Aggiornato alle 04:04

Esplosione in casa a Spoleto: dimessa la donna ferita. Tre famiglie sfollate

Ulteriori sopralluoghi confermano danni anche nelle due abitazioni confinanti, serve messa in sicurezza per riaprire due strade

L'area sotto sequestro

di C.F.

Dimessa con quaranta giorni di prognosi. E’ in buone condizioni la settantaduenne che, la mattina dell’Epifania, è stata travolta ed è rimasta ferita nell‘esplosione consumatasi all’interno dell’abitazione di Beroide (Spoleto) in cui viveva sola. Casa sua è per metà sventrata e ridotta in macerie, ma anche le altre due abitazioni confinanti restano inagibili, al termine della seconda giornata di verifiche dei vigili del fuoco.

IL VIDEO
FOTOGALLERY
LE PRIME IMMAGINI VIDEO

Dimessa la donna ferita: tre famiglie sfollate Sei le persone che complessivamente hanno dovuto lasciare la propria abitazione ed essere accolte da parenti, compresa l’anziana dimessa nel primo pomeriggio di lunedì dall’ospedale di Foligno, dopo che le sono state medicate le escoriazioni e diagnosticate una serie di fratture lievi. Le relative ordinanza di inagibilità degli immobili lesionati dall’esplosione arriveranno dal municipio nelle prossime ore, ma i danni provocati dalla deflagrazione al civico 12 di via Ponte basso confermano, sia i pompieri che i tecnici del Comune di Spoleto, sono estesi e richiedono naturalmente anche interventi di messa in sicurezza, per procedere alla riapertura al transito della via principale che attraversa Beroide, ma anche del vicolo posteriore, dove si trovava la cucina ridotta in macerie. La ricostruzione di quanto accaduto resta quella emersa nelle prime ore: nella cucina dell’abitazione, dove la donna stava preparando il pranzo domenicale, si è verificata una fuoriuscita di gas, che è stata poi innescata accidentalmente dalla settantaduenne, forse accedendo una luce. A lei poco prima dell’esplosione, emerge anche dalle indagini diretta dagli uomini del commissariato di Spoleto, aveva bussato una vicina per segnalare il forte odore di gas, ma non è bastato per evitare l’esplosione che, fortunatamente, ha causato solo danni materiali. Scampato anche il coinvolgimento di altre persone, coi detriti schizzati come proiettili lungo la via che attraversa il paese, ora sotto sequestro.

@chilodice

I commenti sono chiusi.