venerdì 6 dicembre - Aggiornato alle 20:24

Don Lucio Gatti patteggia due anni per abusi sessuali, la Curia: «Non temiamo la verità»

Sul caso don Lucio Gatti il cui epilogo penale prende forma in un patteggiamento di due anni di pena sospesa, per le gravi accuse di molestie sessuali e di abuso di mezzi di correzione, ritorna anche la Curia Perugina con una nota.

VIDEO. INSIEME ‘LE IENE’ E LE VITTIME, IN CURIA

La nota «La Curia di Perugia-Città della Pieve – recita la nota – prende atto, attraverso la notizia dell’accoglimento da parte del giudice del tribunale di Perugia della ‘richiesta di patteggiamento’, avvenuta il 9 gennaio 2014, della conclusione del procedimento penale a carico del sacerdote diocesano don Lucio Gatti. Su questa dolorosa vicenda la Curia, nell’autonomia e nell’indipendenza dell’Ordinamento Canonico, ha fatto luce fino in fondo con determinazione, non temendo la verità, prendendo a suo tempo dei provvedimenti nei confronti del sacerdote: un consistente periodo di sospensione dal suo ministero pastorale per consentirgli di svolgere un percorso spirituale-riabilitativo, tutt’ora in essere. La Curia esprime il suo profondo rammarico per quanto è accaduto e per le persone coinvolte, sentimento che ha manifestato sin dall’inizio della vicenda».

VIDEO. DON LUCIO VA IN PROCURA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.