mercoledì 28 ottobre - Aggiornato alle 00:03

«Diamo voce a tutti gli iscritti. L’Ordine degli avvocati non sia più visto come una cosa lontana»

Legali al voto per il rinnovo del Consiglio. Lettera aperta dei cinque componenti della Lista Farinazzo

Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta inoltrata dagli avvocati Daniela Casaccia, Elena Cristofari, Ermes Farinazzo, Giuseppe Ferraro e Mirca Sacchi in vista delle elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine di Perugia.

Caro collega avvocato,
giovedì 24 e venerdì 25 gennaio si terranno le votazioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Perugia. Se ritieni che tale organo debba essere un valido strumento di aiuto per la nostra professione ma ti senti completamente avulso da esso, ti chiediamo di dedicarci due minuti del tuo tempo. Noi non siamo una «lista elettorale», non abbiamo indicato un nominativo alla carica di presidente, ma cinque amici e colleghi che hanno deciso di mettere a disposizione il loro tempo, la loro professionalità e la loro buona volontà candidandosi come consiglieri.
Il nostro preliminare obiettivo è quello di riavvicinare tutti gli iscritti al proprio Ordine di appartenenza. Per questo abbiamo coniato lo slogan «diamo voce a tutti gli iscritti». Infatti vorremmo fare in modo che il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati non sia visto più come una cosa lontana – ad esclusivo appannaggio di pochi – ma costituisca un organo al servizio di tutti gli avvocati, anche di quelli che fino ad oggi si sono sentiti meno rappresentati, garantendo l’esercizio di una professione libera, dignitosa e rispettata. Riteniamo che il Consiglio dell’Ordine degli avvocati debba essere principalmente il luogo «di ascolto» dove i professionisti possano sentirsi garantiti e sostenuti nella loro giornaliera professione.
Vorremmo che il nostro organo di rappresentanza torni ad essere quella sede naturale del confronto sulle difficoltà professionali quotidiane che affrontate in solitudine risultano disagevoli, riferendoci non solo agli ostacoli di natura giuridico-professionale, ma soprattutto a quelli apportati dalle nuove tecnologie. Qualora vorrai darci la tua preferenza ti assicuriamo che svolgeremo con dedizione gli impegni connessi al ruolo consiliare, assicurando partecipazione costante alle riunioni e alle attività delle commissioni, nonché ci attiveremo costantemente per raccogliere le idee, le perplessità, i dubbi e le difficoltà dei colleghi. Ti ricordiamo come gli iscritti siano, con il proprio contributo al voto, coloro che decidono quale Consiglio li rappresenterà nei prossimi quattro anni e come la reale libertà stia nella partecipazione! Confidando nel tuo sostegno, ti auguriamo buon lavoro.

I commenti sono chiusi.