Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 26 settembre - Aggiornato alle 00:44

Dà un calcio in faccia alla moglie: scatta il divieto di avvicinamento per il marito violento

Dopo l’ennesima aggressione lei trova il coraggio di denunciarlo. Ora è indagato per maltrattamenti in famiglia e lesioni

Dà un calcio in faccia alla moglie e lei trova il coraggio di denunciarlo. E’ stata accompagnata in una struttura protetta, mentre a carico del marito è scattato il divieto di avvicinamento, la donna che dopo aver subito ripetute aggressioni e vessazioni psicologiche si è rivolta agli uomini del commissariato di Orvieto. L’uomo è indagato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

La cinquantenne residente nella città della Rupe ha superato le proprie paure dopo l’ennesimo episodio violento, quando il coniuge sessantenne l’ha colpita con un calcio al volto. Alla chiamata del 113 è seguito l’intervento degli uomini della squadra volante nell’abitazione dei due dove poco dopo sono arrivati anche i sanitari del 118. La donna è stata trasportata in ospedale per gli accertamenti diagnostici del caso e le medicazioni conseguenti, dopodiché ha raggiunto gli uffici di polizia per denunciare il marito violento. In breve gli investigatori, coordinati dal pm di Terni Camilla Coraggio, hanno trovato riscontri alle dichiarazioni della donna e ricostruito un quadro di aggressioni fisiche e psicologiche ai danni della donna. In tempi molto rapidi, dunque, il magistrato ha richiesto a carico dell’uomo la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla donna, che è stata accompagnata in una struttura protetta.

I commenti sono chiusi.