Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 7 ottobre - Aggiornato alle 05:01

Covid, in Umbria ulteriore calo dei ricoveri. Omicron 5 al 90 per cento

Nei reparti degli ospedali 172 persone, due quelle in terapia intensiva. Tasso di positività al 20 per cento. Altri undici decessi

Un laboratorio

Scendono a quota 172 in Umbria i ricoveri Covid. Il dato emerge dal bollettino giornaliero sull’andamento della pandemia, dal quale si ricava che sono undici in meno rispetto alla precedente rilevazione le persone nei reparti degli ospedali umbri; due, invece, rimangono quelle curate nelle terapie intensive. Quanto ai nuovi casi nelle ultime 24 ore sono 487, trovati analizzando 2.458 tra tamponi e test antigenici, con un tasso di positività del 19,8 per cento, stabile rispetto allo stesso giorno della scorsa settimana. Quanto al numero degli attualmente positivi, con i 423 guariti riportati nel bollettino si parla in tutto di 5.425 persone. Undici invece i decessi provocati dal virus, con il totale che sale a 2.036. Poco più di cinquemila infine (5.253) le persone in isolamento.

L’analisi Nella sua ultima analisi il Nucleo epidemiologico regionale parla di una curva epidemica e di una media mobile a sette giorni che mostra un trend in diminuzione rispetto alle settimane precedenti. L’incidenza settimanale mobile per 100 mila abitanti al 16 agosto è pari a 329. L’RDt sulle diagnosi calcolato per gli ultimi 14 giorni con media mobile a sette giorni è in diminuzione attestandosi a 0,64. «L’andamento regionale dell’incidenza settimanale mobile per classi di età – spiega il Nucleo – mostra un trend in diminuzione in tutte le classi d’età. La distribuzione territoriale dell’incidenza mostra valori in diminuzione». Al 16 agosto, infine, la prevalenza della variante Omicron 5 ha raggiunto l’89,6 per cento, mentre Omicron 4 è al 10,4 per cento. Omicron 2 invece in quest’ultimo sequenziamento non è stata rilevata.

I commenti sono chiusi.