Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 6 dicembre - Aggiornato alle 00:20

Controlli Covid-19, Central bar chiuso dai carabinieri: «Non siamo fuorilegge»

Cinque giorni di stop e multa, i gestori: «Mancava un dispenser, avvisi e segni per il distanziamento a bancone»

Central bar di Foligno chiuso

Il Central bar di piazza della Repubblica a Foligno è stato chiuso dai carabinieri dell’Ispettorato del lavoro di Perugia per cinque giorni. A comunicarlo ai clienti sono direttamente i gestori dell’attività che hanno apposto un avviso all’esterno del locale e anche fatto una serie di post sui social per spiegare lo stop obbligato fino a domenica 21 novembre, quando il Central bar di Foligno tornerà ad accogliere i propri clienti.

Controlli Covid-19, Central bar chiuso  «Fuorilegge? Assolutamente no. Tutto era in perfetta regola coi nostri dipendenti, la sicurezza sul lavoro, l’igiene e anche per le autorizzazioni relative alle telecamere» scrivono i gestori, spiegando poi che a giudizio dei militari dell’Arma «non abbiamo rispettato il protocollo di sicurezza anti contagio, ossia non abbiamo appeso gli avvisi alla clientela e ai fornitori, non abbiamo segnato sul pavimento prospiciente il bancone il distanziamento, non abbiamo messo a disposizione sufficienti dispenser per la sanificazione». Al titolare è stata quindi elevata una sanzione a cui si somma la ben più costosa chiusura per cinque giorni: «Ovviamente provvederemo a sanare le mancanze indicate. A tutti i nostri colleghi baristi e ristoratori consigliamo di adeguarsi al protocollo Covid-19 perché abbiamo la chiara percezione che noi siamo stati solo “gli sfortunati di turno” a essere oggetto del controllo ma che, in generale, nessuno rispetta integralmente le regole che a noi hanno determinato la chiusura».

I commenti sono chiusi.