lunedì 29 maggio - Aggiornato alle 15:25

Corruzione, maxi-inchiesta a Trapani: sospeso un carabiniere di Perugia

Secondo l’accusa il militare ha raccolto informazioni ottenendo l’assunzione della figlia. Indagato anche il governatore Crocetta

Arrestato per corruzione l’armatore siciliano Ettore Morace, figlio del presidente del Trapani Calcio, proprietario della compagnia di traghetti Liberty lines, società di trasporti marittimi che assicura oltre il 90 per cento delle tratte in Sicilia. Nell’ambito dell’inchiesta, coordinata dalla Procura della Repubblica di Palermo, sono stati arrestati anche l’ex sindaco trapanese Girolamo Fazio e il funzionario regionale Giuseppe Montalto. Insieme al governatore siciliano Rosario Crocetta e al sottosegretario alle Infrastrutture, Simona Vicari, è indagato un carabiniere che presta servizio a Perugia. Quest’ultimo – secondo le agenzie di stampa – avrebbe raccolto informazioni ottenendo l’assunzione della figlia. Il sottufficiale dell’Arma è stato sospeso dal pubblico ufficio.

Iva dal 10 al 4 per cento Stando alla ricostruzione dei magistrati inquirenti Morace, in contatto con un politico nazionale tramite un altro soggetto, aveva ottenuto l’approvazione di un emendamento che riduceva dal 10 al 4 per cento l’Iva sui trasporti marittimi urbani. Il politico e il suo tramite – è sempre la tesi accusatoria – avrebbero ricevuto in cambio due orologi Rolex. Secondo le stime l’operazione ha creato un ammanco di 7 milioni nelle casse dello Stato.