giovedì 28 maggio - Aggiornato alle 16:58

Controlli per emergenza Covid, polizia ferroviaria arresta 20enne scappato da comunità

Sul giovane pendeva un ordine di carcerazione a seguito di una condanna per reati commessi quando era ancora minorenne

La polizia ferroviaria di Terni durante i controlli per l’emergenza CoVid-19, ha rintracciato in stazione e arrestato un 20enne egiziano ricercato dal Tribunale per i Minorenni di Roma. È successo sabato sera, quando gli agenti della Polfer hanno notato il giovane che si aggirava all’interno dello scalo ferroviario. Immediatamente sottoposto a controllo, oltre a non giustificare la propria presenza in città, non aveva con sé alcun documento. Condotto in ufficio e sottoposto ad accertamenti sulla propria identità, è emerso essere ricercato per un ordine di carcerazione emesso lo scorso anno dal Tribunale per i Minorenni di Roma, a seguito di una condanna per reati commessi quando era ancora minorenne. Il giovane era stato affidato in prova presso una comunità in provincia di Latina da cui si è allontanato arbitrariamente: il magistrato ne aveva disposto l’immediata carcerazione in caso di rintraccio. La sua avventura si è così conclusa nel carcere per i minorenni di Casal del Marmo.

I commenti sono chiusi.