Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 14 aprile - Aggiornato alle 23:28

Controlli anti Covid di Pasqua, 25 multe a Trevi. Due giovani nei guai per droga tra Todi e Marsciano

Festività blindate dalla zona rossa: fioccate multe ovunque. Un ragazzo denunciato per furto di abbigliamento

Carabinieri al lavoro

Un giovane accusato di aver spacciato mezzo etto di marijuana ad alcuni coetanei e un altro pizzicato con 14 grammi di cocaina già divisa in dosi. Sono due delle denunce a piede libero dei carabinieri di Todi e Marsciano che, durante le festività pasquali, hanno compiuto una raffica di controlli anti Covid-19. Come loro anche i colleghi di Foligno che hanno multato 25 persone quasi tutte nel territorio del comune di Trevi: la maggior parte delle persone sanzionate risiedono in un altro comune, mentre due di loro arrivavano da fuori regione. 

Pasqua blindata, raffica di controlli In particolare, nel Tuderte sono state controllate 180 persone di cui nove sono state contravvenzionate per aver violato le restrizioni anti contagio, ma nei guai sono finiti anche altri due giovani. Uno di questi è stato fermato dopo che si erano allontanato con circospezione da un centro commerciale ed è stato trovato in possesso di abbigliamento a cui aveva rimosso la placca anti taccheggio: per lui è scattata la denuncia per furto. L’altro giovane, invece, è stato sorpreso ubriaco al volante e gli è stata ritirata la patente e ora deve rispondere dell’accusa di guida in stato d’ebbrezza. Nel Folignate, invece, i militari hanno fermato 207 auto e identificato 360 persone, oltre ad aver proceduto al controllo di undici negozi. Complessivamente sono state elevate otto multe per violazioni del Codice della Strada: quattro per assicurazione scaduta, tre per guida senza patente e una per guida di veicolo sottoposto a fermo. Oltre alle 25 multe di Trevi, i carabinieri hanno segnalato anche tre persone alle prefettura di Perugia come assuntori di droga, perché trovati in possesso di modesti quantitativi di coca.

I commenti sono chiusi.