lunedì 19 agosto - Aggiornato alle 01:58

Coinquilino alla stazione con la marijuana, scatta il blitz a casa degli universitari: tre arresti

Sequestrati panetti di hashish e una serra artigianale piena di piante d’erba, più alcune pipe ad acqua

Arrestati tre studenti universitari con tre etti e mezzo di hashish e dodici piante di marijuana alte un metro e mezzo. Blitz dei carabinieri in un appartamento del centro storico di Narni, dove vivono i tre giovani protagonisti dell’operazione antidroga scattata lunedì sera, quando uno di loro è stato fermato alla stazione e trovato con tre grammi di hashish. Il ventiduenne è sembrato eccessivamente nervoso ai carabinieri, che hanno quindi perquisito l’appartamento dei tre universitari. All’interno è stata trovata una serra artigianale, con ventole e lampade, ma soprattutto 12 grosse piante di marijuana, che secondo i carabinieri sarebbero fruttate un raccolto di un chilo e mezzo d’erba, più sei panetti di “fumo”, alcune pipe ad acqua e un bilancino: per i militari gli studenti avevano messo in piedi un’attività di spaccio che riforniva l’intero borgo. I tre sono comparsi davanti al giudice del tribunale di Terni, che ha convalidato l’arresto per spaccio e li ha rimessi libertà con la misura dell’obbligo di firma.

I commenti sono chiusi.