mercoledì 17 luglio - Aggiornato alle 00:20

Centro polivalente di Norcia: Boeri sceglie il processo abbreviato

Nuova udienza davanti al gup per il fascicolo relativo all’abuso edilizio, sindaco verso rito ordinario

Centro polivalente Boeri di Norcia sequestrato (foto Fabrizi)

di Chiara Fabrizi

Rito abbreviato per l’archistar Stefano Boeri imputato davanti al gup Federica Fortunati del tribunale di Spoleto per l’abuso edilizio contestato dal sostituto Patrizia Mattei, in relazione alle procedure amministrative seguite per la costruzione del Centro polivalente del Norcia, la struttura post sisma tuttora sequestrata e realizzata coi fondi della raccolta Un aiuto subito promossa dal Corriere della Sera e dal Tg La7.

A chiedere e a ottenere il processo abbreviato per Boeri, che ha progettato l’opera ed è stato direttore dei lavori, l’avvocato Francesco Arata che assiste Boeri, cui vengono contestate anche violazioni della normativa a tutela di ambiente e paesaggio, oltreché deturpamento delle bellezze naturali. Non fa la stessa scelta la difesa del sindaco di Norcia Nicola Alemanno, per cui la procura ha formulato le stesse contestazioni segnate a carico dell’archistar, cui si aggiunge il falso per delibere contraddittorie relative al Centro polivalente. Gli avvocati Massimo Marcucci e Luisa Di Curzio discuteranno la richiesta di rinvio a giudizio e quindi eventualmente il sindaco sarà processato con rito ordinario. In aula si tornerà il 20 novembre, quando sarà sentito dal gup anche Boeri.

@chilodice

I commenti sono chiusi.