Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 15 aprile - Aggiornato alle 01:01

Caso Suarez, confermata la sospensione per l’ex dg. Cda rinvia sul provvedimento disciplinare

Il difensore Falcinelli: «Attendiamo le motivazioni, poi valutiamo ricorso». A Palazzo Gallenga il tema del direttore generale sarà affrontato il 12

Olivieri con l'avvocato Falcinelli ©Chiara Fabrizi

di Chiara Fabrizi e Daniele Bovi

Confermata la misura interdittiva della sospensione per otto mesi all’ormai ex direttore generale dell’Università per Stranieri di Perugia, indagato nell’inchiesta sull’esame farsa per la certificazione linguistica B1 sostenuto il 17 settembre scorso dal bomber Luis Suarez. La stessa misura è stata applicata all’ex rettrice Giuliana Grego Bolli e alla prof Stefania Spina, che però non hanno presentato ricorso al Riesame, mentre l’interdittiva è stata revocata in sede di interrogatorio di garanzia al prof Lorenzo Rocca, che ha firmato il verbale dell’esame del bomber.

TUTTO SUL CASO SUAREZ

Confermata la sospensione per Olivieri La decisione su Olivieri è arrivata nel primo pomeriggio di martedì dal tribunale del Riesame (presidente Narducci, a latere Avella e Avenoso) al termine dell’udienza celebrata a distanza per discutere il ricorso presentato dall’avvocato Francesco Falcinelli, secondo cui non sussisterebbero le esigenze cautelari per l’ex dg. In particolare, il difensore ha sostenuto che la vicenda Suarez rappresenta un unicum irripetibile per l’Università per Stranieri e per questo non si presterebbe al pericolo di reiterazione del reato. Hanno sostenuto la conferma della misura i pm Paolo Abbritti e Gianpaolo Mocetti che per Olivieri avevano chiesto al gip una misura cautelare più pesante, ossia gli arresti domiciliari, che il giudice però non ha concesso. A concordare coi magistrati anche i giudici del Riesame che dopo la camera di consiglio hanno depositato il dispositivo e confermato la misura interdittiva della sospensione per Olivieri. «Attendiamo le motivazioni, poi valutiamo ricorso in Cassazione» ha commentato Falcinelli.

STRANIERI, IL CASO DEL DOPPIO VOTO SUL BILANCIO

Rinvio in cda Intanto a Palazzo Gallenga martedì si è riunito il consiglio di amministrazione con una ventina di punti all’ordine del giorno, i più importanti dei quali erano il 2 e il 3, relativi alle «determinazioni da assumere in ordine all’affidamento delle funzioni di direttore generale» e al provvedimento disciplinare da adottare. Questi due punti sono stati rinviati al cda del 12 gennaio visti i pareri dell’Avvocatura dello Stato arrivati lunedì e la decisione del Riesame; elementi sui quali la Stranieri vuole riflettere nei prossimi giorni. Quanto all’altro punto, la richiesta di rinvio è stata fatta da uno dei membri esterni che non è riuscito a leggere la relativa documentazione.

Nuovo dg Proprio il 12 scadrà il bando tramite il quale Palazzo Gallenga vuole individuare un nuovo direttore generale fino al 4 agosto; nell’avviso è previsto che «qualora, nel frattempo, dovesse intervenire la cessazione degli effetti del provvedimento giurisdizionale sospensivo, l’incarico presente cesserà di conseguenza». Tutti gli altri punti invece, riguardanti soprattutto la didattica, sono stati approvati a maggioranza.

@chilodice
@DanieleBovi

I commenti sono chiusi.