martedì 23 luglio - Aggiornato alle 20:10

Casapound denuncia: «Giovane simpatizzante ternano aggredito»

Polizia intervenuta per una lite tra ragazzi. Sette giorni di prognosi per il ventenne

Un corteo di Casapoung (foto F. Troccoli)

Casapound denuncia l’aggressione di un simpatizzante ternano picchiato davanti all’Università La Sapienza di Roma. Con un post sui social il movimento di estrema dice che il giovane è stato «riconosciuto da una toppa» degli Zetazeroalfa, gruppo musicale vicino a Casapound che il ragazzo aveva sullo zainetto. Casapound accusa dell’aggressione «un gruppo di studenti di sinistra che stavano distribuendo dei volantini con su scritto “offensiva rivoluzionaria” appena fuori dal cancello dell’ateneo». Loro avrebbero gridato «bastardo» al simpatizzante di Casapound e poi lo avrebbero picchiato. Sul posto, come riporta l’Ansa, è intervenuta la polizia per la segnalazione di una lite tra alcuni ragazzi, ma all’arrivo degli agenti si erano già allontanati. Sempre Casapound spiega «che il ragazzo è stato medicato all’ospedale di Terni e dimesso con sette giorni di prognosi con contusioni multiple e trauma cranico».

I commenti sono chiusi.