Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 21 ottobre - Aggiornato alle 16:15

Cade dal monopattino e batte la testa: sangue in strada e paura

Micromobilità elettrica, da inizio 2021 in Italia dieci vittime: disegno di legge in commissione Trasporti alla Camera

 

di M.G.P.

Paura nella notte tra sabato e domenica per un uomo rimasto ferito a seguito di un incidente col monopattino elettrico. Salito a bordo del mezzo, in via Lanzi a Terni, era diretto verso piazza San Francesco, quando avrebbe perso l’equilibrio finendo rovinosamente a terra sul pavimento di una delle zone più frequentate della città. Numerose, non a caso, le persone che hanno prestato soccorso all’uomo assieme al personale della vigilanza Af service. Il ferito ha perso sangue dal volto e in un primo momento non riusciva a rimettersi in piedi. Aiutato dai passanti e dagli addetti alla sicurezza, è stato rassicurato e tenuto sveglio sino all’arrivo dell’ambulanza quando è stato affidato alle cure del personale del 118. Sul posto anche la squadra Volante della polizia. Impressionati per la notevole quantità di sangue, secondo le testimonianze raccolte da Umbria24, coloro che hanno assistito alla scena e per primi hanno prestato soccorso all’uomo.

Micromobilità elettrica L’incidente a meno di 24 ore dalla morte dell’anziano travolto proprio da un monopattino elettrico lo scorso mercoledì in Emilia Romagna. Stando ai dati Asaps, Associazione sostenitori amici della polizia stradale Osservatorio monopattini, attivato per meglio comprendere il nuovo fenomeno legato alla micromobilità elettrica, da inizio anno sono dieci le vittime accertate, coinvolte in sinistri con tale mezzo. E nel frattempo è all’esame della commissione Trasporti della Camera dei deputati, dal 15 aprile scorso, una proposta di legge con ‘Disposizioni in materia di circolazione dei monopattini a propulsione prevalentemente elettrica’ di cui è primo firmatario il deputato di Forza Italia Roberto Rosso. I provvedimenti contenuti nel disegno normativo sono la guida riservata ai maggiorenni, l’obbligo di casco e del giubbotto catarifrangente e il divieto di circolazione dopo il tramonto. Tra i contenuti in discussione, anche il limite di velocità a 20 km/h e la possibilità di circolare solo sulle strade urbane con un limite di 30 km/h.

I commenti sono chiusi.