lunedì 26 agosto - Aggiornato alle 06:13

Caccia al cinghiale, controlli con i teleobiettivi: 7 mila euro di multe

Sanzioni per complessivi 7 mila euro sono state comminate al termine dei controlli svolti dal corpo forestale dello Stato in diverse località della provincia di Perugia sul corretto svolgimento di battute di caccia al cinghiale

Cinghiali

Sanzioni per complessivi 7 mila euro sono state comminate al termine dei controlli svolti dal corpo forestale dello Stato in diverse località della provincia di Perugia sul corretto svolgimento di battute di caccia al cinghiale. Sono stati impegnati 150 tra sottufficiali ed agenti dei comandi stazione, anche con pattuglie in abiti civili e con vetture «civetta» nonché con l’ausilio di teleobiettivi.

I risultati I controlli hanno interessato i comuni di Todi, Passignano sul Trasimeno, Assisi, Valfabbrica, Gubbio, Gualdo Tadino, Foligno, Nocera Umbra, Trevi, Spoleto e la Valnerina. Sono state controllate complessivamente circa 500 persone ed elevate 64 sanzioni amministrative. La maggior parte riferibile all’inadeguata tabellazione dell’area di battuta, mancato rispetto delle distanze e abbandono di bossoli. Sono stati sequestrati nove fucili. Una persona è stata denunciata all’autorità giudiziaria per caccia con mezzi non consentiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.