giovedì 22 ottobre - Aggiornato alle 02:28

«Avvocati, le sfide non si possono vincere quando si è divisi»

Perugia, la Lista Falcinelli presenta il programma. ‘Chiunque entrerà nel Consiglio dell’Ordine dovrà mettere da parte le ruggini e lavorare per il bene di tutti’

di Enzo Beretta

«Superare le divisioni emerse nel corso dell’ultima consiliatura proponendo un metodo nuovo capace di unire». E’ questa la sfida lanciata dalla Lista Falcinelli a pochi giorni dal voto per il rinnovo dell’Ordine degli avvocati di Perugia in programma per il 24 e 25 gennaio. «L’avvocatura ha davanti a sé sfide ambiziose e nessuna sfida si vince con le divisioni» ha detto il candidato alla presidenza, Francesco Falcinelli. Le spaccature? «Quando il Consiglio si insedierà – ha spiegato Laura Modena – starà al buon senso dei 21 eletti mettere da parte le divisioni e lavorare tutti insieme per il bene comune».

53 AVVOCATI IN CORSA PER ENTRARE NEL NUOVO CONSIGLIO DELL’ORDINE

«Rinnovamento» Il programma di ‘Rinnovamento per l’unità dell’avvocatura’ è stato presentato alla stampa oggi pomeriggio nello studio legale Falcinelli-Dean-Migliorini in Corso Vannucci. Erano presenti quasi tutti i 14 candidati della lista più Michela Nocentini («Sono indipendente ma condivido il loro programma»). «La parola ‘rinnovamento’ esprime un valore importante – ha detto Falcinelli -. Si dovrà ritrovare unità assicurando a tutti i colleghi spirito di servizio, partecipazione, coinvolgimento e rappresentatività».

La squadra Della squadra fanno parte i consiglieri uscenti Pierpaolo Davalli ed Egidia Guarducci («Un’esperienza sicuramente da valorizzare», è stato detto), Delfo Berretti, Mauro Carboni, Claudio Cimato, Pier Paolo Davalli, Nada Lucaccioni, Nicola Marcinnò, Fabrizio Domenico Mastrangeli e Laura Modena, più i quattro giovani Alessandro Bovari, Ilaria Moretti, Nicola Mucci ed Alessandra Ottaviani.
«Abbiamo volutamente inserito professionalità eterogenee che si occupano di diritto civile, penale, amministrativo, famiglia e lavoro – ha riferito Modena -. Conosciamo i problemi degli iscritti e faremo di tutto per provare a risolverli. D’altronde il ‘poltronismo’ non fa parte di questa lista e un ricambio va garantito».

CARISSIMO COLLEGA, ME LO DARESTI IL VOTO?

Falcinelli e i giovani «Falcinelli si presenta con uno spirito di servizio autentico senza nessuna intenzione di strumentalizzare il ruolo consiliare – ha detto Davalli -. Sarà nostro compito porre una particolare attenzione ai più giovani». «Troppe volte non sufficientemente rappresentati – ha voluto aggiungere Bovari -. La deontologia va recuperata anche lì». «Sarà determinante coinvolgere i colleghi più delusi – ha spiegato Cimato –. Ci batteremo innanzitutto per riconquistare la dignità etica dell’avvocato». «Abbiamo lavorato sul programma e non sulle persone» ha tenuto a precisare Berretti. «Ponendo forte attenzione ai temi del sociale con l’obiettivo di saper mediare tra l’universo giustizia e ciò che lo circonda a 360 gradi» sono state le parole di Mastrangeli. «Vincere lo scollamento tra i cittadini e l’avvocatura – ha concluso Marcinnò – è primario».

I commenti sono chiusi.