martedì 19 novembre - Aggiornato alle 22:00

«Assenteista al Parlamento europeo». Salvini l’indulgente ora ritira la querela

Il leader della Lega si era costituito parte civile dopo un post su Facebook e ha rinunciato tre volte ad andare in tribunale per deporre

©Fabrizio Troccoli

Matteo Salvini, parte civile in un processo per una presunta diffamazione ricevuta su Facebook, ritira la querela contro il 63enne di Umbertide che lo aveva accusato di assenteismo al Parlamento europeo. Il segretario della Lega Nord, attraverso il suo legale Claudia Eccher, ha comunicato all’avvocato dell’imputato, Valeriano Tascini, che «intende rimettere la querela». Prima di questa udienza per tre volte l’ex ministro degli interni aveva rinunciato a presentarsi in tribunale. «La remissione della denuncia? In linea teorica potremmo decidere di non accettarla» fa sapere Tascini.

I commenti sono chiusi.