Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 8 agosto - Aggiornato alle 20:09

Annaffia le piante e allaga il balcone della vicina: volano insulti e minacce, poi scatta la denuncia

Una delle due si è chiusa in casa facendo temere il malore, ma non voleva fornire le generalità

Annaffia le piante e fa arrabbiare la vicina. E’ finita con una denuncia, ma solo perché una delle due non ha voluto fornire le proprie generalità agli agenti, la lite segnalata mercoledì sera da alcuni ternani residenti in un condominio che, increduli, hanno assistito agli insulti e alle minacce volati da un balcone all’altro di un condominio.

A causare lo scontro tra le due è stata l’acqua che dal terrazzo soprastante colava su quello inferiore, mandando su tutte le furie l’inquilina dell’appartamento. Quando gli uomini della Volante sono intervenuti hanno subito identificato una delle due, mentre l’altra è rimasta in balcone a guardare la scena fino a quando non è stato il suo momento. A quel punto la signora ha detto di non voler scendere in strada per paura della vicina e gli agenti sono saliti nel condominio, ma lei non ha aperto la porta. Da qui la preoccupazione che la donna potesse, a causa dei minuti di tensione scaturiti dalla lite, aver accusato un malore. Sul posto sono stati quindi i sanitari del 118 e i vigili del fuoco, che hanno aperto la porta, ma la signora era in ottime condizione e si è rifiutata di fornire i propri documenti ai poliziotti. A quel punto è stata denunciata.

I commenti sono chiusi.