Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 30 giugno - Aggiornato alle 22:31

Ancora spaccio di droga nel bosco, scatta il blitz: sequestrate eroina, cocaina e hashish

Indagini con l’ausilio dei cani addestrati, setacciata la zona di Mazzelvetta, rimossi accampamenti: è caccia ai pusher

Fenomeno sempre più diffuso, a quanto pare, quello dello spaccio di stupefacenti nel bosco. Dopo la denuncia pubblica di alcuni residenti di Piediluco, le forze dell’ordine sono intervenute all’alba di venerdì in località Mazzelvetta; con l’ausilio dei cani antidroga hanno setacciato un’area che, negli ultimi giorni, era stata segnalata come luogo ove avveniva uno strano traffico di veicoli che facevano brevi soste proprio nei pressi dell’accesso al sentiero. Sono stati trovati, quindi rimossi, accampamenti, costituiti da tende, teli, vestiti, scarpe, batterie di auto, viveri, telefoni cellulari ed altro materiale utilizzato da quegli spacciatori che usavano il bosco per mimetizzarsi e svolgere i loro sporchi affari. Dopo la rimozione di tutti i materiali abbandonati dagli spacciatori, nei prossimi giorni si provvederà alla pulizia dell’intera area interessata dai rifiuti. Sul posto rinvenuti circa 170 grammi di sostanze stupefacenti del tipo eroina (60 grammi), cocaina (60 grammi) e hashish (50 grammi). La droga, già confezionata in piccole dosi e pronta per essere spacciata, era stata ben occultata sotto alcuni sassi e in buche scavate nel terreno, ma il fiuto dei cani è stato più efficace dell’ingegno dei malviventi. Le indagini adesso proseguono per individuare i responsabili dello spaccio. È caccia aperta ai pusher.

 

I commenti sono chiusi.