venerdì 20 ottobre - Aggiornato alle 07:12

Amelia, spari ‘fuori legge’: padre e figlio nei guai per una battuta di caccia senza licenza

Armi e munizioni sequestrate

di Re.Te.

Il figlio l’ha fatta ‘grossa’, ma la denuncia è toccata anche al padre. Messa così sembra la seria conseguenza di qualche ‘marachella’ adolescenziale, ma stiamo parlando di due uomini – entrambi di Amelia – che hanno rispettivamente 47 e 80 anni. I due sono stati denunciati dai carabinieri del locale comando stazione per tutta una serie di violazioni relative all’uso e al possesso di armi da sparo.

Spari proibiti Secondo la ricostruzione, il figlio avrebbe utilizzato il fucile del padre 80enne per sparare una decina di cartucce in campagna. Una battuta di caccia, proprio sul terreno adiacente la propria abitazione. Peccato che non avesse alcuna licenza per farlo: già noto per precedenti specifici, il 47enne è stato denunciato per detenzione abusiva d’arma da fuoco e spari in luogo pubblico. Denunciato anche il padre per ‘omessa custodia di arma da fuoco e relativo munizionamento’. Il materiale è stato sequestrato dai militari, intervenuti su segnalazione di alcuni residenti della zona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *