Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 24 ottobre - Aggiornato alle 13:23

Acquista bici elettrica da un privato ma risulta rubata, poliziotta fuori servizio entra in azione

Acquirente in buona fede mostra la ricevuta di pagamento agli agenti della squadra Volante, ‘venditore’ denunciato per ricettazione

Un'auto della polizia

Nel tardo pomeriggio di martedì scorso, una poliziotta agente della Squadra Volante libera dal servizio, nel recarsi a fare delle commissioni personali ha notato una bicicletta elettrica, legata ad un’inferriata, della stessa marca e dello stesso colore di una bicicletta elettrica da ricercare per la quale un cittadino albanese aveva sporto denuncia di furto in questura nei giorni precedenti. Il malcapitato aveva raccontato alla polizia che gli era stata rubata dall’apposita rastrelliera  posta all’esterno della Stazione Ferroviaria  di Terni dove la teneva parcheggiata.

Ladro di biciclette L’agente pertanto ha ritenuto di contattare la centrale operativa per un riscontro e il numero di telaio presente sulla bicicletta elettrica corrispondeva efettivamente a quello della bici rubata. Rimasta sul posto in attesa dell’arrivo di una pattuglia della squadra Volante, ha visto avvicinarsi un giovane che apriva il lucchetto della catena che la legava all’inferriata. La poliziotta si è qualificata e ha proceduto alla sua identificazione con la collaborazione  di altri agenti della squadra Volante nel frattempo intervenuti.  Il giovane asseriva di aver acquistato la bicicletta da un uomo di nazionalità italiana,  pagandola 250 euro e, a riprova della sua buona fede, ha anche mostrato ai poliziotti una ricevuta che l’uomo gli aveva rilasciato a fronte del suo pagamento in contanti. La bicicletta è stata così restituita al proprietario ed il ‘venditore’ è stato denunciato per il reato di ricettazione.

 

I commenti sono chiusi.