mercoledì 23 ottobre - Aggiornato alle 23:31

Abbracciano anziani per derubarli: due ladri arrestati dopo un inseguimento sulla E45

La coppia, un uomo di 26 anni e una donna di 21, aveva colpito almeno tre volte nelle Marche ed è stata bloccata a Promano

Un'auto dei carabinieri

Avvicinavano anziani per abbracciarli con l’obiettivo di derubarli. Sono finiti nel carcere perugino di Capanne un uomo di 26 anni e una donna di 21 arrestati domenica dai carabinieri a Promano. I due, di nazionalità rumena, sono stati bloccati lungo la E45 dai militari della Compagnia di Città di Castello in collaborazione con i colleghi della stazione marchigiana di Serravalle di Chienti. La coppia è ritenuta responsabile di due furti e di un tentato furto a Serravalle e a Muccia, tutti ai danni di ultraottantenni. Alla coppia, sulla quale pendeva un ordine di custodia cautelare in carcere emessa il 16 agosto, i carabinieri sono arrivati grazie alla polizia municipale di San Giustino, che ha segnalato la presenza di un’auto sospetta che si stava immettendo in superstrada. A quel punto i carabinieri si sono messi all’inseguimento della macchina, bloccata a Promano. Secondo la ricostruzione dei militari, la tecnica dei due era rodata: l’uomo faceva da palo e aspettava in macchina la donna, che in un caso ha avvicinato un anziano dicendo di voler fare del sesso mentre in un altro ha abbracciato una donna sostenendo di conoscerla da tempo; in entrambi gli episodi, la collana è sparita dal collo delle vittime.

I commenti sono chiusi.