mercoledì 28 settembre 2016 - Aggiornato alle 05:27
11 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 11:27

Con ‘Paiper’ a Foligno tornano gli anni Sessanta: ecco location e programma

Dal 19 al 21 agosto concerti e balli in tre zone del centro storico, patto tra organizzatori e Confcommercio: «Faremo altre 5 edizione». Poi l'appello di Amoni per sostenere eventi

Con ‘Paiper’ a Foligno tornano gli anni Sessanta: ecco location e programma
Da sinistra Delicati, Amoni e Patriarchi

Per tre giorni a Foligno tornano gli anni Sessanta e Settanta. Dal 19 al 21 agosto in centro storico sarà di scena la prima edizione di Paiper l’evento organizzato dall’omonima associazione e da Confcommercio che ha debuttato lo scorso anno.

Piper: location e programma Tre le zone del centro storico cittadino coinvolte, a cominciare da largo Carducci che farà da sfondo alla Love area, dedicata ai live. A salire sul palco saranno, tra gli altri, Edoardo Vianello, voce di grandi hit come I watussi e Abbronzatissima (venerdì 19 agosto), la band franco-statunitese Santa Esmeralda, celebre per aver portato al successo il brano Don’t let me be misunderstood di Nina Simone (sabato 20 agosto), e I sei ottavi, cover band di Rino Gaetano (domenica 20 agosto). La vicina piazza Matteotti farà invece da sfondo alla Odissea Area, dove ci sarà spazio per i balli di gruppo, l’animazione a tema e i giochi popolari. Chiude il cerchio piazza del Grano, che per l’occasione si trasformerà nella 54th Area, ossia nella disco zone, in cui a scandire le ore notturne saranno grandi dj del passato e del presente. E sarà sempre lì che, domenica 21 agosto, si terrà la grande festa di chiusura, con cui calerà il sipario sull’edizione 2016 del Paiper.

Appello di Amoni: «Privati sostengano eventi» Ad illustrare il ricco cartellone di eventi è stato mercoledì 10 agosto il direttore artistico Carlo Delicati, in occasione della conferenza stampa che si è tenuta nella sala Fittaioli di palazzo comunale a Foligno. Incontro durante il quale Delicati ha anche annunciato il raggiungimento di un accordo tra l’associazione Paiper e Confcommercio per l’organizzazione delle prossime sei edizioni, cioè fino al 2022. In questo senso è arrivato l’appello di Aldo Amoni, presidente dell’associazione di categoria: «Per poter continuare a realizzare questi eventi c’è bisogno dell’aiuto di tutti. Fino ad oggi abbiamo potuto contare sul supporto di una realtà come la Camera di Commercio, ma è bene che anche altri soggetti sposino la promozione di questi eventi». A fare eco l’assessore Giovanni Patriarchi: «Come Comune continueremo a dare, per quanto possibile, il nostro supporto ma se vogliamo che Foligno continui a crescere come città – ha concluso – c’è bisogno che pubblico e privato lavorino in sinergia. Il Paiper è un evento che sicuramente ha tutte le carte in regola per crescere e per essere attrattivo – ha commentato – e l’auspicio è di un suo ulteriore consolidamento».

Le novità Tante anche le novità, come la partnership siglata col Flex Village che per tre giorni diventerà il “Bella Vita”, location d’eccezione per le notti folignati all’insegna della musica degli anni ’60 e ’70. Ed ancora un concorso fotografico con finalità benefiche rivolto a chi vuole immortalare il proprio animo da figlio dei fiori o figlio delle stelle ed una lotteria con un fine benefico. Chi acquisterà i biglietti, infatti, non solo parteciperà all’estrazione di diversi premi, tra cui un viaggio a New York, ma contribuirà anche alla raccolta fondi destinata all’associazione italiana sclerosi multipla.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250