giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 08:43
3 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 19:41

Comitato No Inceneritori attacca: «Non si conceda autorizzazione a Terni Biomassa»

Il 6 giugno conferenza dei servizi per decidere su Aia: «Ci vedremo sotto il Comune»

Comitato No Inceneritori attacca: «Non si conceda autorizzazione a Terni Biomassa»

«Non si conceda l’Aia a Terni Biomassa dopo gli sforamenti degli ultimi giorni». Il comitato No Inceneritore alza il tiro in vista del 6 giugno, giornata della conferenza dei servizi al cui tavolo ci sarà l’autorizzazione integrata ambientale richiesta da Terni Biomassa. A fare da discriminante potrebbero essere i dati emersi negli ultimi giorni e fotografati anche dall’ordinanza del sindaco Di Girolamo che ha definito lo stop all’impianti di via Ratini.

La conferenza «Il 6 giugno – scrive il comitato in una nota – ci sarà la conferenza dei servizi che dovrà decidere se l’istanza depositata da Terni Biomassa per ottenere l’Autorizzazione Integrata Ambientale sarà rigettata, accolta o sospesa. Ci aspettiamo che la richiesta venga rigettata, a fronte delle irregolarità oggetto di verifica del Noe dei carabinieri e di Arpa: a nostro modo di vedere vicenda esemplificativa della pericolosità insita nella stessa idea di inceneritore e motivo ulteriore per giungere alla chiusura».

Ipotesi paravento Il comitato vuole vederci chiaro sulla diffida della Regione e sull’ordinanza del sindaco. «Ci auguriamo che l’ordinanza del sindaco e la diffida non siano solo un paravento per concedere ulteriore tempo alla Terni Biomassa o peggio sufficienti a garantire la concessione dell’autorizzazione in virtù dell’adeguamento alle prescrizioni. E’ evidente che le irregolarità riscontrate non possono non avere alla base la volontarietà: hanno cioè voluto bruciare più rifiuti, hanno voluto attribuire codici di pericolosità o meno alle ceneri post combustione, hanno voluto non controllare gli scarichi nel Nera, hanno voluto realizzare un punto di emissione non autorizzato, e via discorrendo. Insomma non si tratta di incidenti possibili in fase di esercizio».

Sotto il Comune Per aggiornare la situazione il comitato si dà appuntamento per la giornata del 6 giugno «sotto il Comune quando sapremo già l’esito della conferenza dei servizi, e decideremo il da farsi».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250