mercoledì 28 settembre 2016 - Aggiornato alle 07:08
19 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 16:56

Città di Castello, scale mobili: riapertura a settembre. Per il percorso pedonale ok ad agosto

L'assessore ai lavori pubblici: «Il cantiere fra qualche giorno potrà essere smontato». Per l'impianto serve il via libera del ministero

Città di Castello, scale mobili: riapertura a settembre. Per il percorso pedonale ok ad agosto
Le scale mobili

Sarà riaperto nei primi giorni di agosto il percorso pedonale delle scale mobili di Città di Castello. Dopo i lavori di montaggio e smontaggio e i collaudi effettuati, il cantiere inizia a vedere la fine, anche se per le scale mobili occorrerà aspettare settembre.

Chiusura cantiere «I lavori di montaggio e sistemazione dei nuovi corpi sono praticamente terminati – ha annunciato l’assessore ai lavori pubblici Luca Secondi – con la conclusione degli interventi, il cantiere che finora, per motivi di sicurezza, ha tenuto precluso ai passanti il camminamento interno può essere smobilitato. Lo faremo entro i tempi tecnici e nei primi giorni di agosto saremo in grado di rendere di nuovo agibile il tratto che corre parallelo alle scale mobili e che collega via Nazario Sauro ai giardini del Cassero, in attesa che gli organismi preposti diano il nulla osta per riattivare anche le scale mobili».

Controlli La normativa prevede due livelli di controlli ai fini della sicurezza: la verifica preliminare spetta all’Ustif, l’Ufficio speciale trasporti e impianti fissi del Ministero delle infrastrutture, con competenza sui sistemi di trasporto pubblico realizzati ex novo o in seguito a pesanti ammodernamenti. Un secondo controllo spetterà alla Provincia di Perugia.

Riapertura scale mobili «Il nulla osta all’entrata in servizio dell’impianto – anticipa Secondi – giungerà entro il mese di settembre ed è l’ultimo passaggio che ci separa dal giorno dell’inaugurazione delle nuove scale mobili. In questo lasso di tempo siamo impegnati a potenziare e riqualificare l’accesso per disabili ai giardini del Cassero, a cui si giunge da Pomerio Rodolfo Siviero, dove già c’è una rampa per chi ha una mobilità ridotta. L’amministrazione comunale ha investito circa 130 mila euro su questo ingresso, prevedendo il rifacimento di tutto il fondo stradale, dall’innesto con via Nazario Sauro, l’ampliamento dei posti auto riservati ai disabili e una nuova pavimentazione nel segmento finale, che valorizzi la qualità architettonica di questo varco alternativo ai giardini del Cassero».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250