sabato 1 ottobre 2016 - Aggiornato alle 06:53
9 settembre 2016 Ultimo aggiornamento alle 15:53

Città di Castello, in 1.500 a vedere i ‘Cavalli in città': via alla Mostra del cavallo

Grandi applausi per la marcia di Radetzky da parte della Fanfara a cavallo della polizia di Stato in piazza Gabriotti

Città di Castello, in 1.500 a vedere i ‘Cavalli in città': via alla Mostra del cavallo
Cavalli in città

di B.M.

Oltre 1.500 gli spettatori che hanno assistito a «Cavalli in città», la sfilata che ha dato il via alla 50esima edizione della Mostra nazionale del cavallo di Città di Castello. Grande successo per l’esibizione della Fanfara della polizia di Stato.

Spettacolo sfilata Gli applausi ritmati all’esecuzione della marcia di Radetzky da parte della Fanfara a cavallo della polizia di Stato, l’inno nazionale di Mameli cantato all’unisono, la magia del corteo degli artisti equestri, dei cavalli, delle carrozze e l’emozionante presentazione delle squadre nazionali del Campionato europeo seniores di Monta da lavoro tradizionale hanno regalato uno spettacolo indimenticabile a «Cavalli in città», la sfilata che giovedì sera nel centro storico di Città di Castello ha fatto da anteprima alla 50esima edizione della Mostra nazionale del cavallo.

Grande pubblico Gli oltre 1.500 tifernati che hanno assistito alla presentazione della manifestazione, in una splendida piazza Gabriotti baciata dal sole e lungo l’itinerario del corteo, hanno seguito con entusiasmo l’evento e hanno apprezzato l’eleganza dei cavalli e dei cavalieri, tra i quali spiccavano gli spettacolari artisti del gran gala «Night of the Stars Anniversary» e le carrozze del gruppo italiano Attacchi, con un mezzo attrezzato anche per il trasporto di disabili.

La Fanfare della polizia Applausi scroscianti hanno accompagnato il corteo, guidato con straordinaria solennità dalla Fanfara della polizia di Stato al comando dell’ispettore capo Silverio Mariani, che ha impressionato per la bellezza dei cavalli bianchi e l’eleganza delle divise, ma anche per gli scintillanti strumenti con cui, oltre alla celebre marcia militare che ha infiammato la piazza, ha eseguito la «Marcia di cavaliere al passo» composta dallo stesso ispettore Mariani.

Campionato Monta lavoro Quando tra la folla si sono fatti strada i cavalieri delle squadre nazionali partecipanti al Campionato europeo di monta da lavoro tradizionale, con le bandiere dei Paesi di provenienza sventolanti e le caratteristiche divise da gara, su piazza Gabriotti è calata un’atmosfera emozionante, che ha coinvolto ed entusiasmato gli spettatori. Presentati da Nico Belloni, sono sfilati davanti alla scalinata del Comune di Città di Castello il Portogallo campione in carica, la Francia del campionissimo Hervè Maurel, la Germania di Stefan Baumgartner, la Spagna, il Belgio, l’Ungheria e le due squadre che schiererà l’Italia come nazione ospitante, guidate dallo chef d’équipe Ernesto Fontetrosciani.

Manifestazione di prestigio Una cerimonia suggestiva, che ha visto la partecipazione dell’assessore comunale Massimo Massetti, del vice presidente dell’Associazione Mostra nazionale del cavallo Domenico Duranti, dal presidente della Fitetrec-Ante Alessandro Silvestri e del segretario Marco Lenci: «Abbiamo voluto fortemente questa 50esima edizione della Mostra del cavallo e ancor più fortemente il Campionato europeo di Monta da lavoro tradizionale, un evento di grandissimo prestigio che sottolinea l’importanza della nostra manifestazione – ha affermato Duranti, che ha sottolineato l’impegno per allestire un programma all’altezza della storia della manifestazione e il regalo agli appassionati, in particolare alle famiglie, con i biglietti scontati e l’ingresso gratuito innalzato fino ai 14 anni di età». A manifestare la soddisfazione della città per il «E’ un nuovo importante capitolo della storia della Mostra questo che viene scritto quest’anno – ha detto l’assessore Massetti – ribadisco l’impegno del Comune e della Regione Umbria per garantire a tantissimi appassionati l’opportunità di godere dei magnifici esemplari presenti».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250