martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 08:59
6 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 16:01

Città di Castello, concorso nazionale «Enrico Zangarelli»: tutti i giovani musicisti premiati

Diciottesima edizione entrata nel vico giovedì a palazzo Bufalini: quattro borse di studio conquistate dall'Umbria

Città di Castello, concorso nazionale «Enrico Zangarelli»: tutti i giovani musicisti premiati
Alcuni giovani musicisti

MULTIMEDIA

Guarda le foto

Dopo il prologo musicale di mercoledì, con l’applauditissimo concerto del flautista Paolo Zampini e della pianista Leonora Baldelli, nella Sala degli Specchi di Palazzo Bufalini, il concorso nazionale «Enrico Zangarelli» è entrato nel vivo giovedì, con le esibizioni dei solisti e dei piccoli gruppi nelle aule della scuola «Alighieri-Pascoli». Quest’anno l’Umbria, quasi sempre tra le migliori, ha avuto un degno avversario: la scuola «Benedetto Marcello» dell’Istituto «L.Manara» di Milano, è infatti riuscita a conquistare ben 4 borse di studio, tante quante quelle della nostra regione, che ha visto trionfare, in altrettante categorie. A seguire due vincitori assoluti per il Lazio, ed uno a testa anche per Emilia-Romagna, Piemonte, Marche e Sicilia. A leggere tutti i risultati, a turno, sono stati la pianista di fama internazionale Leonora Baldelli e l’immancabile dirigente scolastico dell’istituto «Alighieri-Pascoli» Roberto Cuccolini, circondati da un’incredibile colpo d’occhio di studenti, trepidanti e chiassosi in attesa dei responsi.

I premiati Nel dettaglio, questi i riconoscimenti che sono stati attribuiti: nella sezione A (solisti di pianoforte), suddivisa in tre categorie, il primo premio assoluto (100/100) e la borsa di studio sono andati a Daniele Locci, studente della scuola «Alighieri-Pascoli» (categoria A1). Nessun premio assoluto è stato invece assegnato nelle categorie A2 e A3. Nella sezione B (solisti di chitarra), suddivisa in tre categorie, primo premio assoluto (100/100) e borsa di studio sono andati a Niccolò Bertano dell’Istituto «S.Grandis» di Borgo San Dalmazzo (CN) nella categoria B1, a Chiara Cappellari dell’Istituto «L.Manara» scuola «Benedetto Marcello» di Milano nella categoria B2 e a Pietro Cintura dell’I.C. «N.Nasi» di Trapani nella categoria B3. Nella sezione C (fiati solisti), suddivisa in tre categorie, primo premio assoluto (100/100) e borsa di studio sono andati a Emanuele Orsini dell’I.C. “Minervini Sisti” di Rieti nella categoria C1, a Sofia Myrthala dell’ I.C Ceprano di Frosinone nella categoria C2 e a Martina Fabbri dell’I.C “G Leopardi” di Saltara (PU) nella categoria C3. Nella sezione D (archi solisti), non è stato assegnato nessun primo premio assoluto in tutte e tre le categorie. Nella sezione E (solisti ex allievi), con un’unica categoria, primo premio assoluto (100/100) e borsa di studio sono andati a Lucia Centomini (violino) della scuola “Assisi 3” di Petrignano d’Assisi (PG) nella categoria E1. Nessun primo premio assoluto è stato assegnato nella categoria E2. Anche nella sezione F (pianoforte a quattro mani), non è stato assegnato alcun primo premio assoluto in tutte e tre le categorie.

FOTOGALLERY

Le categorie Nella sezione G (duo in qualsiasi formazione di strumenti), suddivisa in tre categorie, primo premio assoluto (100/100) e borsa di studio sono andati a Luca Citti (violino) e Susanna Catherine Pelliccia (violino) della scuola media “Mavarelli-Pascoli” di Umbertide (Pg) nella categoria G1, a Davide Zanetti (flauto) e Gabriele Wishwakarma (pianoforte) dell’I.C. “L.Manara” scuola “B.Marcello” di Milano nella categoria G2, e Agnese Gabellini (violino) e Gaia Pandolfi (violino) dell’I.C.S. N1 di Riccione (RN) nella categoria G3. Nella sezione H (dal trio al quintetto), suddivisa in tre categorie, primo premio assoluto (100/100) e borsa di studio al gruppo composto da Benedetta Gigli (flauto), Daniele Castellani (chitarra), Alessandro Ragni (chitarra) e Filippo Massetti (violoncello) dell’Istituto «F. Morlacchi» di Perugia nella categoria H2; al trio composto da Mariagrazia Dalessanri (chitarra), Marta Cicchinelli (chitarra) ed Lalit Notarianni (chitarra) dell’Istituto «L.Manara» scuola «Benedetto Marcello» di Milano nella categoria H3; nessun premio assoluto è stato assegnato nella categoria H1. Nella sezione I (gruppi strumentali da 6 a 15 elementi in qualsiasi formazione), primo premio assoluto (100/100) e borsa di studio al gruppo di chitarre composto da Sarah Jo Germano, Chiara Cappellari, Alyssa Lanzani, Valentina Mustica, Luca Silvagna, Marta Cicchinelli, Mariagrazia Dalessanri e Lalit Notarianni dell’I.C “L.Manara” scuola Benedetto Marcello” di Milano.

Il più giovane Per la prima volta, quest’anno, un’ulteriore borsa di studio è andata al baby musicista più giovane tra tutti quelli che hanno vinto il premio assoluto nelle rispettive categorie. Il fortunato è proprio il tifernate Daniele Locci. L’omaggio a Zangarelli – Ieri sera, inoltre, dopo l’intensa giornata dedicata ai baby musicisti, è andato di scena, nel suggestivo Salone Gotico del Museo del Duomo, il concerto in memoria del compianto preside Enrico Zangarelli, a venti anni esatti dalla sua scomparsa. «Figura di grande spessore culturale e forte sensibilità – ha ricordato la responsabile Archi Silvia Palazzoli – Zangarelli fu il primo che si adoperò per aprire un indirizzo musicale a Città di Castello e avere quindi la musica come materia curriculare». Ad esibirsi sono stati due quartetti d’archi del Conservatorio di Perugia: prima è toccato alle violiniste Valentina Palazzari, Lucrezia Sannipoli (entrambe provenienti dalla Scuola musicale di Gubbio e già vincitrici del primo premio assoluto in una edizione passata dello Zangarelli), Angelo Cicillini (viola) e Valentina Cangero (violoncello), che hanno suonato un quartetto per archi di F.J Haydn, «Delle Quinte» in Re minore, op. 76 n. 2 ; subito dopo Cecilia Rossi, Terukazu Komatsu (violini), ancora Angelo Cicillini (viola) e Cristiano Bellavia (violoncello) hanno interpretato un quartetto per archi di A. Bazzini, “N.2” in Re minore.

Serata omaggio Nella seconda parte della serata-omaggio a Zangarelli è stato invece protagonista il coro femminile dell’associanzione corale «Marietta Alboni», diretto da Anna Marini, con le voci soliste di Elisa Tiroli e Sabina Migliarotti e Roberto Mercati al piano. Tra i brani magistralmente interpretati «God be in my head» di John Rutter, «Nella Fantasia» di Ennio Morricone e «And all that jazz» di John Kande. A fine serata il direttore artistico Marcello Marini ha ringraziato i presenti «per la splendida giornata, vissuta anche ascoltando oltre 1500 ragazzi, 200 in più della scorsa edizione, e con il coinvolgimento, per la prima volta, di tutti gli insegnanti e di tutti gli alunni della scuola Alighieri-Pascoli (impegnati anche a fare da guida ai loro coetanei in visita a Città di Castello). La crescita continua del concorso – ha aggiunto Marini – è testimoniata anche da questi begli eventi e dal livello straordinario delle orchestre». Quest’ultime si esibiranno questo pomeriggio nella Chiesa della Madonna delle Grazie, che sarà teatro anche delle premiazioni della sezione e del concerto di chiusura affidato alle tre formazioni prime classificate (ore 18,30).

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250