martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 05:35
22 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 15:15

Castelluccio si prepara alla fioritura: cambia la viabilità e tornano le aree di sosta

Sindaco firma ordinanza in attesa del Pams appena approvato dal consiglio, ecco tutte le modifiche. Turismo: 104 mila visitatori l'anno, un terzo ad agosto

Castelluccio si prepara alla fioritura: cambia la viabilità e tornano le aree di sosta
All'inizio è giallo lenticchia - Castelluccio 21 giugno 2015 (foto Fabrizi)

Castelluccio di Norcia si prepara al boom di turisti e il sindaco Nicola Alemanno firma l’ordinanza per salvaguardare la fragilità ambientale di quest’area. Entreranno in vigore il 25 giugno e resteranno validi fino al 31 luglio, le modifiche alla viabilità che prevedono anche l’istituzione di aree di sosta temporanea, in attesa della concreta e definitiva messa in opera di tutti i provvedimenti previsti dal Piano di azione per la mobilità sostenibile (Pams) definito tra gli altri con prefettura e questura e approvato lunedì sera in consiglio comunale. Va detto che sulle analoghe misure varate dal primo cittadino lo scorso anno pende un procedimento di fronte al Commissario per gli usi civici intentato da associazione ambientaliste e sulle autorizzazioni ha chiesto lumi pure M5s in consiglio regionale.

La fioritura 2015: fotogallery
L’arcobaleno del Pian Grande: fotogallery
All’inizio è solo giallo lenticchia: fotogallery

Cambia viabilità e sosta a Castelluccio In particolare, l’ordinanza del sindaco Alemanno istituisce tre aree di sosta, due nel Pian Grande e una nel Pian Perduto, che saranno appositamente segnalate. In queste aree il parcheggio sarà a pagamento solo il sabato e la domenica. Una volta completi i pochi stalli disponibili nel centro abitato di Castelluccio, la sosta sarà consentita solo sulle tre aree da cui partiranno navette a pagamento soltanto nei weekend. Per la viabilità si registra l’istituzione del senso unico per le sole automobili, mentre sulla piazza del centro urbano non sarà possibile parcheggiare, ad eccezione delle moto. I pullman turistici potranno transitare tranquillamente sulla strada provinciale e far scendere i passeggeri sostando negli appositi spazi per poi raggiungere i parcheggi appositi.

I dettagli A illustrare i dispositivi di controllo, il vicesindaco Pietro Luigi Altavilla: «Sul posto, oltre alla consueta attività di comminazione delle contravvenzioni, saranno in servizio anche due carri attrezzi per rimuovere i veicoli che provocheranno intralcio alla circolazione, una postazione fissa con ambulanza per garantire il soccorso in base al piano sanitario già comunicato alla Asl e al 118 per poter fronteggiare ogni eventuale emergenza. Nei prossimi giorni – prosegue – avremo a Castelluccio cinque pattuglie di mattina e cinque di sera, quattro vigili urbani ogni giorno e due agenti della polizia locale. Sin da ora – evidenzia – ringrazio tutti, a cominciare dal nostro comandante dei carabinieri, Tenente Enrico Alfano, incaricato dal questore di coordinare tutte le forze dell’ordine».

Più di 100 mila turisti l’anno Nell’ambito del consiglio comunale di lunedì, poi, erano stati resi noti anche i flussi turistici di Castelluccio, dove i visitatori rappresentano il 64% di quelli dell’intero Parco nazionale dei Sibillini, per un totale annuo di circa 104 mila, di cui il 24 per cento nei weekend, il 30 per cento ad agosto e la restante percentuale nel corso dell’anno«»

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250