sabato 1 ottobre 2016 - Aggiornato alle 01:48
31 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 17:21

Castello, umiliazioni e maltrattamenti ai danni di un’anziana: badante ai domiciliari

Ad accorgersi di tutto i famigliari della vittima che hanno denunciato la 60enne alla polizia

Castello, umiliazioni e maltrattamenti ai danni di un’anziana: badante ai domiciliari
Un'anziana con la badante (foto archivio)

Maltrattamenti, ingiurie e umiliazioni. Queste le accuse che gli agenti del commissariato di polizia tifernate hanno mosso nei confronti di una badante rumena di 60 anni. La donna, ora agli arresti domiciliari, lavorava con un’anziana residente nell’Altotevere.

Denuncia Umiliazioni, insulti, maltrattamenti fisici reiterati nel tempo, fino a quando i familiari della vittima si sono accorti di tutto e hanno deciso di denunciare quanto accaduto al commissariato di Città di Castello. Gli accertamenti effettuati dopo la denuncia hanno evidenziato una serie di lesioni ed ecchimosi sull’assistita. Per questo gli investigatori hanno richiesto la custodia cautelare.

Domiciliari Esigenze totalmente condivise dalla procura della Repubblica, che ha richiesto al giudice per le indagini preliminari un provvedimento cautelare restrittivo nei confronti dell’accusata. Gli agenti del commissariato hanno condotto la donna agli arresti domiciliari, impedendone lo svolgimento dell’attività professionale in attesa di ulteriori sviluppi giudiziari.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250