lunedì 26 settembre 2016 - Aggiornato alle 02:13
4 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 12:09

Case in vendita: ad aprile prezzi ancora giù a Perugia, Terni in controtendenza

I dati del portale 'idealista': nel capoluogo -2,7% con una media di 1.365 euro a metro quadro. La città dell'acciaio fa registrare un +4,4%

Case in vendita: ad aprile prezzi ancora giù a Perugia, Terni in controtendenza

Calano ancora ad aprile i prezzi delle case di “seconda mano” a Perugia, mentre Terni fa segnare un rialzo. È quanto rileva l’ufficio studi del portale idealista, un risultato che viene dopo un inizio d’anno movimentato sul fronte delle transazioni, favorite dall’impulso dato dagli istituti di credito sui mutui e da un mercato dove i prezzi delle case sono divenuti più sostenibili.

Dati per l’Umbria A marzo mediamente una casa a Perugia città costava 1.403 euro al metro quadro, mentre ad aprile si è scelsi a 1.365 con un -2,7%. Nella provincia calo ancora più marcato con un -3,5% (da 1.368 a 1.320). A Terni, invece, tendenza opposta: nella provincia +0,4% (da 1.329 a 1.335) e in città addirittura +4,4% (da 1.282 a 1.339). In generale, il dato medio regionale fa registrare un -2,6% con prezzi che calano da 1.360 euro al metro di marzo a 1.324 di aprile.

In Italia Il prezzo medio delle abitazioni di seconda mano in Italia ha segnato un calo dell’1,4% durante il mese di aprile, attestandosi a una media di 1.966 euro al metro quadro. L’andamento tendenziale resta negativo, con un calo di 4,5% punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Solo Sardegna, Basilicata e Veneto conseguono mantenere i valori del loro parco immobiliare pressoché invariati nel mese appena trascorso. Tutte le altre regioni italiane segnano battute d’arresto a partire dal -4,4% del Friuli Venezia Giulia, che precede Trentino Alto Adige (-4,3%) e Umbria (-2,6%) nella graduatoria dei ribassi. A livello di valori nominali la Liguria resta la più cara con una media di 2.722 euro al metro quadro, seguita da Lazio (2.616 euro/m2) e Valle d’Aosta (2.573 euro/m2).. La macroarea più economica è sempre la Calabria (961 euro/m2), seguita da Molise (1.107 euro/m2) e Basilicata (1.161 euro/m2).

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250