venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 12:01
22 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 09:23

Carta di identità elettronica, entro l’estate a Perugia e altri quattro comuni umbri: ecco come averla

Il nuovo documento conterrà le impronte digitali e il consenso alla donazione degli organi. Costerà 13,76 euro

Carta di identità elettronica, entro l’estate a Perugia e altri quattro comuni umbri: ecco come averla

di Ivano Porfiri

Ormai la carta di identità cartacea viene accettata con sempre maggiore difficoltà all’estero per motivi di sicurezza: è giudicata facilissima da falsificare. Intanto, le vecchie sperimentazioni di tessera elettronica (come quelle che vengono già emesse a Perugia e in altri comuni) sono destinate a concludersi. Ora, infatti, arriva il nuovo documento, la Carta di identità elettronica (Cie), che entro settembre sarà disponibile in circa 200 comuni, tra i quali cinque umbri. Poi, via via, in tutti gli altri. A dare le disposizioni pratiche per l’emissione del documento, una circolare del 10 giugno inviata ai prefetti dal ministero dell’Interno, mentre quello dell’Economia fissa il prezzo: 13,76 euro da versare per ottenere la Cie.

I comuni umbri L’allegato 2 della circolare fissa le tempistiche per il piano di avvio con l’installazione dei macchinari per l’emissione nei primi 200 comuni. Quelli umbri sono: Perugia (4-8 luglio), Assisi e Bastia Umbra (11-15 luglio), Torgiano (29 agosto-2 settembre), Spoleto (5-9 settembre). Nel momento in cui le postazioni di lavoro saranno operative, i Comuni rilasceranno la nuova Cie e non sarà più possibile procedere all’emissione della carta d’identità in formato cartaceo né del l’originaria Cie sperimentale. Le carte d’identità in formato cartaceo ed elettronico rilasciate fino all’emissione della Cie mantengono, comunque la propria validità fino alla scadenza.

Le novità Il progetto della nuova Cie, che verrà emessa dalla Zecca dello Stato, è finalizzato a incrementare i livelli di sicurezza mediante l’adeguamento delle caratteristiche degli standard internazionali di sicurezza e a quelli anticlonazione e anticontraffazione. Oltre a essere strumento di identificazione, sarà anche un documento di viaggio in tutti i paesi dell’Ue. La Carta è integrata con un microprocessore usato per la memorizzazione delle informazioni, inclusi gli elementi biometrici primari (fotografia) e secondari (impronta digitale).

Donazione organi E’ prevista, inoltre, anche la facoltà del cittadino maggiorenne di indicare (cosa che in Umbria già avviene) il consenso o il diniego alla donazione di organi e tessuti in caso di morte.

Come chiederla Il cittadino può chiedere la Cie al Comune di residenza o di dimora nei casi di primo rilascio, deterioramento, smarrimento o furto del documento di identificazione. Presto sarà online il sito internet, all’interno del quale si avranno tutte le informazioni utili per la presentazione della domanda di rilascio e per prenotare l’appuntamento con gli uffici comunali. I Comuni verranno dotati di un’infrastruttura costituita da postazioni di lavoro informatiche (corredate di personal computer, stampante multifunzione, scanner di impronta, lettore per la verifica delle funzionalità del documento, lettore di codice a barre, lettore di smart card), attraverso le quali potranno acquisire tutti i dati del cittadino e, tramite un canale sicuro, inviarli, per la certificazione, al Centro nazionale dei servizi demografici (Cnsd) al ministero dell’Interno, che a sua volta li trasmetterà alla Zecca per la produzione, personalizzazione, stampa e consegna del documento elettronico all’indirizzo indicato dal titolare entro sei giorni lavorativi.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO
  • Nicoletta

    Inutile avere la carta di identità elettronica….se gli organi preposti non hanno i lettori….vedi ufficio della Polizia di Frontiera di Fiumicino…..

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250