martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 07:18
29 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 10:32

Cantamaggio Terni, ok a 180 mila euro nel triennio ma Comune chiede di più alla kermesse

Omero Ferranti: «Facciamo di tutto ma servono soldi, nel 2010 buco da 150 mila euro»

Cantamaggio Terni, ok a 180 mila euro nel triennio ma Comune chiede di più alla kermesse

di Mar. Ros.

La seconda commissione consiliare ha approvato lo schema di convenzione tra Palazzo Spada e l’ente Cantamaggio. In sostanza l’organismo capitanato dal dem Francesco Filipponi ha detto sì al contributo di 60 mila euro annui per la realizzazione della secolare manifestazione ternana che unisce il folk alle tradizioni cittadine in una sfilata di carri allegorici e nel tempo ha messo insieme più eventi collegati. Troppo poco, la commissione ha riconosciuto congrue le risorse destinate alla kermesse ma al presidente Omero Ferranti ha chiesto di più.

Cantamaggio I consiglieri hanno manifestato l’esigenza di un rinnovamento radicale; Stefano Desantis del Pd ha detto a chiare note: «Non può solo l’amministrazione mantenere in vita questa festa». L’assessore al bilancio Vittorio Piacenti D’Ubaldi: «È tempo di uscire dalla logica dell’evento promosso solo a patto che ci siano fondi pubblici alla base». Serve lavorare sulla capacità attrattiva insomma e Marco Cecconi di Fd’I spiega: «È opportuno cominciare a pensare ad un prodotto vendibile ai tour operator». Su questo insiste il professor Marco Baccarelli di Sonidumbria che vorrebbe ad ogni edizione regalare un tocco di professionalità in più e ha già collaborato più volte alla realizzazione della manifestazione ma ‘senza lilleri non si lallera’ e chiedere di più all’amministrazione comunale in questo particolare momento «è impensabile» fa notare il democratico Sandro Piccinini.

Omero Ferranti Se insomma il Cantamaggio non riuscirà d’ora in avanti ad attrarre turismo è difficile che possa avere ancora lunga vita: «Il consiglio dell’ente Cantamaggio –riferisce il presidente Omero Ferranti –  si è insediato nel 2010 con una situazione debitoria di 150 mila euro e la manifestazione vive soprattutto di risorse istituzionali, con difficoltà siamo riusciti a chiudere sempre il bilancio in positivo salvo in un’occasione e fino al 2015, quando abbiamo chiuso con un grosso disavanzo. I fondi in entrata nel corso di questi anni sono stati ridotti da 180 mila euro a 80 mila e abbiamo dovuto tagliare svariati costi ma è innegabile che, a tutt’oggi , la festa che coinvolge migliaia di volontari, associazioni, giovani e bambini e per ogni carro realizzato garantiamo solo 5 mila euro di rimborso».

Tradizione «Ogni anno la stessa storia – replica Enrico Melasecche di I love Terni – questo Cantamaggio non ha mai fatto il necessario salto di qualità, c’è bisogno di uno svecchiamento e di persone capaci, non di gente messa a ricoprire certi ruoli per il sindaco ha qualcuno da contentare, sono le persone a dare gambe ai progetti». «Questa manifestazione – ha detto Angelica Trenta del M5s – ha bisogno di una direzione artistica che sia all’altezza e, in una città che sta vivendo una crisi economica e sociale profonda per cui qualcuno si ritrova a dormire in macchina, non si può pensare di destinare a vita risorse per certi eventi. Favorevoli alla convenzione, ma l’ente Cantamaggio si doti di competenze».

Consulta del turismo A margine della seduta, la Trenta con un atto ha chiesto l’istituzione di un tavolo partecipato nell’ambito della consulta del turismo con le associazioni artistiche e musicali del territorio per dotare il Cantamaggio di un’adeguata direzione artistica. La maggioranza rispetto a questo aveva chiesto approfondimenti ma la consigliera Cinque stelle lo ha fatto comunque porre in votazione ma è stato respinto. La grillina è pronta a ripresentarlo in consiglio.

Twitter @martarosati28

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250