giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 17:17
11 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 15:23

Cai Terni festeggia settanta anni, Chianella: «Montagna per tutti l’obiettivo della Regione»

Assessore annuncia impegno di Palazzo Donini per sentieri senza barriere

Cai Terni festeggia settanta anni, Chianella: «Montagna per tutti l’obiettivo della Regione»
Dal monte della croce (foto Rosati)

«La Regione Umbria condivide appieno il vostro obiettivo di consentire a tutti la fruizione della montagna e si sta impegnando concretamente per renderlo possibile». Lo ha detto l’assessore regionale alle infrastrutture e ai trasporti Giuseppe Chianella che, a Terni, ha partecipato al convegno ‘La montagna per tutti’, nell’ambito dei festeggiamenti per il settantesimo anniversario della fondazione della sezione del Cai, (Club alpino italiano) intitolata a Stefano Zavka, il giovane ternano morto durante una spedizione sul K2.

Sentieri di montagna «Il progetto – ha rilevato – è da stimolo per fare di più e meglio. Oggi, grazie anche al vostro impegno, è cresciuta la sensibilità attorno all’accessibilità degli ambienti naturali, per garantire a tutti pari diritti di fruibilità, oltre l’ostacolo fisico e mentale, ma a causa soprattutto della scarsità di risorse finanziarie – ha aggiunto – non abbiamo ancora una rete sentieristica completamente senza barriere. Un limite che stiamo già cercando di superare. Nella realizzazione della rete ciclabile e nei nuovi progetti di percorsi escursionistici e turistici, infatti, abbiamo assunto come standard l’adozione di quelle soluzioni che li rendano accessibili anche alle persone con disabilità»

Chianella annuncia impegni «È ormai completata – ha sottolineato l’assessore – la fase realizzativa dei tratti della rete sentieristica, con l’allestimento di importanti percorsi a carattere regionale e nazionale, fra cui la ‘Via di Francesco’ che nell’area ternana si sviluppa lungo il fiume Nera da Ceselli alla Cascata delle Marmore e da qui si diparte in due tratti, il primo per Piediluco, che continua per Poggio Bustone e Rieti, attualmente in esercizio, e l’altro verso la città di Terni per proseguire verso Stroncone e Greccio ricongiungendosi a Rieti con il primo. Per entrambi i tratti sono in corso lavori di miglioramento della segnaletica».

Le ciclovie umbre «Nell’area ternana, la Regione ha attuato anche interventi per il ripristino della rete sentieristica dei parchi regionali tra cui il Nera e il circuito dei Protomartiri Francescani. Importante inoltre il percorso del trekking del Nera dalla foce alla sorgente, per il quale la Regione sta collaborando in via tecnica al suo allestimento e di cui si stanno facendo carico la Provincia di Terni e il Comune in qualità di soggetto attuatore. Sono inoltre in fase di progettazione i lavori per la realizzazione del collegamento ciclabile da Sant’Anatolia di Narco fino al sito della Cascata delle Marmore, mettendolo quindi in collegamento con il sistema della ex ferrovia Spoleto-Norcia e della ciclovia Spoleto-Assisi. I tecnici regionali stanno anche lavorando ad un collegamento ciclabile tra Terni e Narni così da assicurare la connessione con la ciclabile dell’antica via Flaminia e con la ciclovia del Tevere presso Otricoli».

 

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250