mercoledì 28 settembre 2016 - Aggiornato alle 07:08
9 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 10:16

«Borgogiglione, è a rischio la vita degli abitanti». Quattrocento firme dall’Osservatorio al prefetto

Attraverso una petizione i residenti di Colle Umberto e Maestrello informano anche sindaco e governatrice dei problemi: 'Il parco giochi è vicino alla discarica, ecco gli interventi più urgenti'

«Borgogiglione, è a rischio la vita degli abitanti». Quattrocento firme dall’Osservatorio al prefetto
La discarica di Borgogiglione

Una petizione con più di 400 firme per «chiedere agli amministratori la soluzione dei problemi». E’ quella inoltrata al sindaco, al prefetto e alla Regione dall’Osservatorio Borgogiglione. «Gli abitanti di Colle Umberto e Maestrello vogliono attenzione e impegni concreti. La petizione – è spiegato in una nota – elenca le irresponsabili mancanze e i ritardi finora accumulati che preoccupano sempre più e arrivano a mettere a rischio la vita degli abitanti».

Rischio alluvioni Spiega l’Osservatorio: «Gli interventi più attesi sono il taglio delle piante e la sistemazione degli argini del torrente Caina, più volte sollecitati visto il rischio alluvioni; il completamento dell’acquedotto comunale e della rete fognaria; una pista pedonale tra Colle Umberto a Maestrello, lungo la strada che unisce le due frazioni, molto trafficata e pericolosa; la sistemazione delle strade vicinali, ridotte a mulattiere, così come delle due strade provinciali 170 e 172 in pessime condizioni e bisognose di segnaletica; una bretella stradale tra via Osteria del Colle e la strada comunale, a ridosso degli edifici scolastici e del parco giochi, indispensabile per ridurre i pericoli quotidiani affrontati da bambini e genitori. Il parco – si conclude la nota – è già fortemente danneggiato dalla vicinanza della discarica di Borgogiglione, questo territorio appare ai cittadini da tempo emarginato e trascurato: a poco valgono le estemporanee elargizioni del Comune se non si cambia rapidamente strada».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250