30 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 20:38

Banche, Verini: «Mantenuti gli impegni con i risparmiatori di Etruria e Marche»

Il parlamentare Pd ricorda l'assemblea di Gualdo: «Mobilitazione positiva. Risultati immediati per molti, per gli altri l'arbitrato»

Banche, Verini: «Mantenuti gli impegni con i risparmiatori di Etruria e Marche»
L'assemblea dei risparmiatori a Gualdo Tadino (foto U24)

di Walter Verini*

Qualche mese fa, a Gualdo Tadino, in una tesissima assemblea davanti a centinaia di cittadini che avevano perso i propri soldi investiti nelle obbligazioni subordinate di Banca Etruria, Banca Marche, Cassa di Chieti e Cassa di Ferrara (soldi investiti in buona fede e con poche o nulle informazioni sui reali rischi dell’investimento) ci impegnammo a lavorare, insieme con il Governo, perché venissero garantiti i risarcimenti. Oggi quell’impegno è diventato realtà, con l’approvazione definitiva da parte della Camera del decreto sulle banche e sui rimborsi.

Il provvedimento è molto complesso e riguarda diversi aspetti del sistema bancario. Per quanto riguarda la parte dei risarcimenti si sono ottenuti – anche tenendo conto dei rigidi vincoli comunitari – dei risultati davvero
importanti, che andranno a coprire la grande maggioranza di coloro che erano stati colpiti da una condotta superficiale e irresponsabile di quegli istituti bancari.

Coloro che non rientrano nei parametri dei rimborsi forfettari automatici potranno in ogni caso far ricorso all’arbitrato Anac e far valere in quella sede le proprie ragioni. Credo in definitiva che la mobilitazione dei cittadini e delle associazioni dei consumatori, delle istituzioni locali e l’interlocuzione positiva con Parlamento e Governo abbia dato una risposta a tante legittime e giuste attese di persone che avevano perso in gran parte o interamente propri risparmi a causa di comportamenti poco trasparenti delle banche.

*Capogruppo Pd in commissione Giustizia della Camera

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250