mercoledì 18 settembre - Aggiornato alle 22:42

Vescovo Paglia torna a Terni per presentare il suo saggio sull’eutanasia

Il presidente della Pontificia accademia della vita ha scritto ‘Sorella morte’ affrontando anche i disegni di legge sul fine vita

Monsignor Paglia

Monsignor Vincenzo Paglia torna a Terni. L’ex vescovo, oggi presidente della Pontificia accademia della Vita, torna in città per presentare il suo ultimo libro ‘Sorella morte’ sul delicato e attuale tema dell’eutanasia e  dei disegni di legge sul fine vita. L’appuntamento è in programma mercoledì alle 18 al Museo diocesano e capitolare di Terni che, per l’occasione, ospiterà un dibattito con l’attuale vescovo della città, padre Giuseppe Piemontese, il giornalista Filippo Ceccarelli e la psicologa sociale Grazia Attili, oltre naturalmente a monsignor Paglia.

Nel saggio ‘Sorella morte’ monsignor Paglia affronta tutti gli aspetti legati al “fine vita” che continuano a suscitare aspri confronti in Italia e nei paesi Europei. Tra le pagine, il presule ribadisce la necessità di allargare gli orizzonti evitando gabbie ideologiche o ambigue urgenze legislative, ma il vescovo Paglia non disdegna di mettere in guardia un Occidente «che – a suo dire – pare aver posto nel dimenticatoio alcune grandi verità: ogni persona, unica e irripetibile, è patrimonio dell’umanità; gli anziani e i morenti possono insegnarci qualcosa fino all’ultimo respiro – sostiene il presule – e a nessuno piace morire dimenticato. Solo accettando il traguardo della morte – è il messaggio del saggio scritto dal vescovo – potremo avere una vita intensa, feconda di relazioni personali autentiche e di valori umani condivisi, una vita degna di essere vissuta, fino alla fine».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.