mercoledì 8 luglio - Aggiornato alle 18:40

Da Usa e Germania in Umbria per curarsi la tiroide: April e Gregory alla Bios di Terni

Operati da De Feo e Gambelunghe con tecnica laser al centro di via Malnati

Martedì mattina nelle sale del nuovo centro Bios di Terni, in via Malnati, il Professor Pierpaolo De Feo e il Dottor Giovanni Gambelunghe hanno eseguito con la innovativa strumentazione Modilite due trattamenti laser su noduli tiroidei, uno alla Signora April S. di 35 anni venuta dalla Virginia e l’altro al giovane Gregory S. di Francoforte. La Bios, che già si occupa di analisi cliniche, diagnostica e poliambulatorio, ora si pone l’obiettivo di costituire a Terni un polo di eccellenza sanitaria privata.

Intervento laser alla tiroide «Gli interventi sono perfettamente riusciti – ha commentato De Feo – e ci aspettiamo una riduzione del 60-70% delle dimensioni dei noduli; un risultato ottimale se si considera che questi interventi sono eseguiti senza anestesia, in regime ambulatoriale, ed evitano l’asportazione chirurgica della tiroide».

«Negli Stati Uniti – ha dichiarato April – mi avevano consigliato la tiroidectomia perché il nodulo è grande e comprime la trachea, poi il mio endocrinologo mi ha suggerito di chiedere un parere al prof De Feo per evitare l’intervento chirurgico e sono contenta di aver fatto questo lungo viaggio; ho trovato in Italia tante persone cordiali, ci tornerò sicuramente per visitarla da turista».

Operazione alla Bios di Terni «Anche io volevo evitare l’asportazione della tiroide e poiché in Germania non vi sono centri che utilizzano la tecnica del laser, tramite internet ho trovato le pubblicazioni del dottor Gambelunghe e del Professor De Feo che hanno trattato più di 700 pazienti con ottimi risultati – afferma Gregory -; ora che mi sono tolto il pensiero parto con la mia ragazza per una settimana in Costiera Amalfitana».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.