Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 18 gennaio - Aggiornato alle 19:33

Tutti pazzi per Monir a Masterchef: ma come fai stare zitto un umbro?

Neppure Cannavacciuolo c’è riuscito a farlo smettere di parlare, ma quel che conta è che lui è in partita

«Come facevo a non parlare?», lo scrive anche sulla propria bacheca Facebook, Monir Eddardary autocelebrando i suoi Yorkshire Pudding. Dopo avere catturato l’attenzione di tutti per la sua simpatia, essere riuscito a fare scommettere su di se Giorgio Locatelli che gli ha firmato il grembiule per rimetterlo in corsa dopo la prima eliminazione, arriva a fare impazzire tutti per la sua incontinenza verbale. Neppure il napoletano chef Cannavacciulo è riuscito a contenerlo, invitandolo più volte a rimanere in silenzio. Forse in pochi, o nessuno, avrebbe scommesso sull’aspirante cuoco di Bevagna che, replicando la migrazione dei genitori, dal Marocco trasferitisi in Umbria, ha vissuto un’esperienza di tre anni in Australia per rimettersi in gioco nella sua terra. Intanto ha superato la sua quarta prova, riesce a catalizzare i riflettori di Masterchef su di se con una naturalezza disarmante e punta dritto al suo obiettivo di fare la sua figura nella competizione più seguita del grande schermo. Appuntamento a giovedì per la quinta puntata di Masterchef

I commenti sono chiusi.