martedì 26 settembre - Aggiornato alle 14:51

Treni, i pendolari ternani bocciano il nuovo orario: «Inaccettabile posticipo di 12 minuti»

Treno

Il comitato dei pendolari ternani critica il nuovo orario che entrerà in vigore dal prossimo 9 dicembre sulla tratta ferroviaria  Orte – Falconara.

Dodici minuti In particolare, i rappresentanti dei pendolari ritengono «inaccettabile l’ulteriore posticipo di dodici minuti nel transito a Terni dell’intercity 533 che conduce a Roma». Dalle 8.34 di un anno fa, il passaggio è stato spostato alle 8.48 e poi, con il nuovo orario, alle ore 9. «Con la modifica, preceduta da altre discutibili, si va ad aumentare quel ‘vuoto’ già esistente fra le 8 e le 9 del mattino, una fascia utilizzata da molti pendolari, ma in cui non ci sono treni per la Capitale».

Le critiche Nella missiva inviata a Regione, Provincia, Trenitalia e Rete Ferroviaria Italiana, il comitato pendolari evidenzia come «da due anni a questa parte si stia assistendo a un progressivo impoverimento del servizio di treni veloci dall’Umbria a Roma e viceversa, a causa di materiale scadente, ritardi, allungamento dei tempi di percorrenza e fasce orarie non più consone a quelle del pendolarismo umbro. A fronte di tutto ciò – attaccano i pendolari – si continua a pagare una carta ‘tutto treno’, finanziata anche dalla Regione, il cui importo è rimasto tale e quale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.