Quantcast
lunedì 25 ottobre - Aggiornato alle 12:52

Trasimeno, la denuncia di Mismetti: «Senza soldi impossibile manutenzione a pontili e darsene»

Il presidente della Provincia punta il dito contro la Regione: «Da tre anni non finanziano la delega, Comuni già informati»

Pontile degli spagnoli (Giorgio Brusconi, 2014)

«La manutenzione di pontili e darsene al lago Trasimeno è resa impossibile dal mancato finanziamento della funzione». La denuncia, a seguito di molteplici e reiterate lamentele e richieste di risarcimento danni da parte di Enti pubblici e soggetti privati, è del presidente della Provincia di Perugia Nando Mismetti.

Impossibile fare lavori In una nota l’Ente di Piazza Italia ricorda di aver segnalato il problema a più riprese a tutti i soggetti interessati. L’ultima comunicazione ufficiale in ordine di tempo risale a lunedì 18 settembre, quanto la Provincia ha scritto alla Direzione regionale Governo del territorio e paesaggio e per conoscenza alla presidente della Regione Umbria e a tutti gli otto Comuni del Trasimeno, compresa l’Unione dei Comuni, per ribadire «l’impossibilità di attivare lavori di manutenzione ordinaria e straordinario per pontili e darsene ai quali l’Ente è tenuto ad operare a seguito della Legge regionale delega 39/80 a causa del mancato finanziamento, da oltre tre anni, della stessa delega».

Colpa della Regione «La Provincia di Perugia – si legga nella lettera – ha già anticipato ingenti somme di denaro per sopperire ad interventi ritenuti urgenti e indifferibili, volti a salvaguardare l’incolumità di persone e cose. Non avendo più proprie disponibilità e perdurando la mancata erogazione delle somme dovute dalla Regione Umbria, riteniamo che i mancati interventi necessari a prevenire danni siano da imputare a codesta Regione. Per le stesse ragioni – fa sapere Mismetti –, vista la mancanza delle risorse necessarie per la manutenzione dei mezzi e per lo svolgimento delle attività, non possiamo provvedere ad effettuare gli interventi di dragaggio dei fondali».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.